Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Presentata la nuova stagione degli u. 14 che tifano pro e non contro

I DRAGHI DAL 2001 INSEGNANO IL BUON TIFO

C'erano anche rappresentanti dei maggiori club trevigiani


TREVISO Da Ascotrade, alla presenza dei rappresentanti delle maggiori società trevigiane (Tommaso Rinaldi di TVB, Alessandro Zanni del Benetton Rugby, Ofelia malinov e Anna Danesi dell'Imoco e Matteo Corazzi del Mogliano Rugby) è stata presentata la nuova stagione dei Draghi, la Scuola di tifo under 14 Pro e non contro: nati nel 2001 da un'idea di Simone Fregonese supportato dalla Cooperativa Comunica, che ancora c’è, e dalla Provincia, la quale da un paio d’anni ha lasciato il posto ad Ascotrade. Da allora sugli spalti del Palaverde, del Tenni, del Quaggia e del Monigo sono passati 40 mila ragazzini. Stefano Busolin, presidente di Ascotrade: "Non è semplice tenere in piedi un simile progetto per tutti questi anni, credo sia stato fatto un grande lavoro sul piano del sociale e della educazione civica. E noi come azienda in questa iniziativa ci riconosciamo pienamente." La Scuola è unica in Europa e più volte è stata premiata con riconoscimenti (Lega Calcio Serie A, Fondazione Re Baldovino, Segreteria Presidenza del Consiglio, Panathlon), contributi speciali e anche esportata; si rivolge a under 14 maschie e femmine, che inizieranno a mostrare com’è il tifo positivo sabato al Palaverde in occasione di Imoco-Il Bisonte, il giorno dopo li rivedremo per De’ Longhi-Forlì e poi altrove, speriamo anche al Tenni, dove più ce ne sarebbe bisogno. "Se all’inizio poteva starci un po’ di scetticismo, oggi i Draghi sono il simbolo di un modo nuovo di tifare, da estendere in tutta Italia-afferma Matteo Marconi, presidente di Comunica che con i suoi 15 animatori coordina il gran lavoro di bandiere, striscioni, cori ecc.-ricordo quando fummo invitati in Parlamento, c’era il ministro che si disse di essere interessato, poi più nulla. Un peccato."