Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I vertici della Bcc: "Ci avviciniamo agli standard europei"

CREDITO TREVIGIANO CEDE 50 MILIONI DI SOFFERENZE

96 insolventi rilevati da una società specializzata


VEDELAGO - La banca di credito cooperativo Credito Trevigiano ha perfezionato la cessione di un portafoglio di crediti classificati a sofferenza secondo le normative di Banca d’Italia. Il portafoglio ceduto comprende 96 posizioni per un valore nominale di complessivi 48,4 milioni di euro.
La cessione è stata perfezionata in blocco ai sensi della legge 130/1999 e comporta per Credito Trevigiano il reale e definitivo trasferimento dei rischi di credito connessi alle partite cedute: la formula utilizzata, infatti, è quella del cosiddetto pro soluto, secondo cui il cedente garantisce la sussistenza del credito, ma non la solvibilità del debitore. Il portafoglio è stato acquistato dalla società veicolo di cartolarizzazione che appartiene ad uno dei più importanti operatori nel mercato dei non performing loans italiani. L’ operazione è stata perfezionata con la parte venditrice assistita, in qualità di advisor finanziario e legale, dalla società Business Analysis & Legal Expertise-B.A.L.E. S.r.l.
“La realizzazione dell’operazione di cessione - spiegano Pietro Pignata e Claudio Giacon rispettivamente presidente e direttore generale di Credito Trevigiano - ha permesso di migliorare gli indicatori di 'asset quality' della nostra banca, riducendo significativamente l’incidenza dei non performing loans rispetto al totale dei crediti. In tal modo diamo inizio ad un percorso di convergenza verso gli standard qualitativi previsti dalla vigilanza europea".