Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/244: AUSTRALIA E SUD AFRICA OPEN, DEBACLE AZZURRA

Italiani sottotono negli ultimi due tornei prima delle festività


TREVISO - Due tornei di rilievo dell’European Tour, prima di una breve pausa.  Ad Albany, New Providence, organizzato in combinata tra European Tour e PGA of Australia, si è giocato l’Isps Anda. sul percorso del Royal Pines (par 72) a Benowa, nel Queensland. Montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I vertici della Bcc: "Ci avviciniamo agli standard europei"

CREDITO TREVIGIANO CEDE 50 MILIONI DI SOFFERENZE

96 insolventi rilevati da una società specializzata


VEDELAGO - La banca di credito cooperativo Credito Trevigiano ha perfezionato la cessione di un portafoglio di crediti classificati a sofferenza secondo le normative di Banca d’Italia. Il portafoglio ceduto comprende 96 posizioni per un valore nominale di complessivi 48,4 milioni di euro.
La cessione è stata perfezionata in blocco ai sensi della legge 130/1999 e comporta per Credito Trevigiano il reale e definitivo trasferimento dei rischi di credito connessi alle partite cedute: la formula utilizzata, infatti, è quella del cosiddetto pro soluto, secondo cui il cedente garantisce la sussistenza del credito, ma non la solvibilità del debitore. Il portafoglio è stato acquistato dalla società veicolo di cartolarizzazione che appartiene ad uno dei più importanti operatori nel mercato dei non performing loans italiani. L’ operazione è stata perfezionata con la parte venditrice assistita, in qualità di advisor finanziario e legale, dalla società Business Analysis & Legal Expertise-B.A.L.E. S.r.l.
“La realizzazione dell’operazione di cessione - spiegano Pietro Pignata e Claudio Giacon rispettivamente presidente e direttore generale di Credito Trevigiano - ha permesso di migliorare gli indicatori di 'asset quality' della nostra banca, riducendo significativamente l’incidenza dei non performing loans rispetto al totale dei crediti. In tal modo diamo inizio ad un percorso di convergenza verso gli standard qualitativi previsti dalla vigilanza europea".