Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/246: DAL 2019 IN VIGORE LE NUOVE REGOLE DI GIOCO

Le norme ridotte a 24: ecco le principali novità


TREVISO - Erano trentaquattro le Regole del Golf; erano tante, e soprattutto abbastanza complicate da ricordare, per il neofita che le doveva capire, memorizzare, e poi correttamente applicare.Dal 1° gennaio 2019 sarà in uso una versione rivisitata, principalmente finalizzata ad una...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il sindaco: "Tributo ingiusto, ma siamo obbligati ad applicarlo"

ANCHE A CASTELFRANCO VENETO LA "TASSA SULL'OMBRA"

Nel capoluogo castellano più rassegnazione che proteste


CASTELFRANCO - Si allarga l'affaire "tassa sull'ombra". Anche a Castelfranco Veneto, infatti, è in vigore l'imposta sullo spazio coperto dall'ombra proiettata dalle insegne di bar e negozi ed equiparato ad occupazione di suolo pubblico. "E' un tributo ingiusto - sottolinea il sindaco del capoluogo castellano, Stefano Marcon -, ma siamo obbligati ad applicarlo, poichè deriva da una normativa statale". Abaco, la società a cui l'amministrazione castellana ha appaltato la riscossione della fiscalità locale, infatti, ha richiesto il versamento sulla base dell'interpretazione (da alcuni giudicata troppo letterale) di un decreto legislativo del 1993.
Si tratta comunque di pochi casi, per un importo complessivo di alcune centinaia di euro. A differenza di quanto avvenuto a Conegliano, a Castelfranco finora non si registrano particolari proteste da parte dei commercianti.