Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/241: MOLINARI NUMERO UNO IN EUROPA

A Dubai conclusa la stagione del circuito continentale


DUBAI - Sul percorso dello Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, si gioca l’ultima gara stagionale, il DP World Tour Championship, che va a concludere la “Race to Dubai”, con un montepremi di otto milioni di dollari. Sono ammessi i primi sessanta della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I Carabinieri li seguivano da settimane: la scorsa notte il blitz

PRESI GLI SPACCIATORI DEI GIOVANI MONTEBELLUNESI

In casa nascondevano 3,5 chili di marijuana e 42mila euro


MONTEBELLUNA - Rifornivano di droga i giovani tossicodipendenti del Montebellunese. I Carabinieri hanno arrestato due spacciatori albanesi, un 29enne residente a Cornuda e un 35enne di Crocetta del Montello.
A loro i militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Montebelluna sono arrivati dopo un'articolata indagine: li hanno seguiti per parecchi giorni, documentando numerosi incontri in bar e luoghi di ritrovo della zona con giovani noti come consumatori di stupefacenti. A quel punto, nella notte tra lunedì e martedì, i militari sono intervenuti, perquisendo le abitazione dei due immigrati, anche con il supporto di un cane anti-droga del Nucleo specializzato di Torreglia.
I riscontri si sono rivelati fondati. In casa del 29enne, sono stati trovati e sequestrati 500 grammi di marijuana, 5 grammi di cocaina e 10.510 euro in contanti, sigillati con pellicola di cellophane trasparente, probabile provento di spaccio. Allo stesso modo, nell'appartamento e nel garage dell'altro accusato, a Crocetta del Montello, sono stati rinvenuti 3 chilogrammi di marijuana, due bilancini di precisione e numeroso materiale per il confezionamento delle dosi e la somma 32.300 euro, anche in questo caso in contanti e avvolta nel cellophane.
Terminate le formalità di rito, il primo straniero è stato posto agli arresti domiciliari, mentre il secondo è stato portato nel carcere di Treviso, a disposizione del magistrato.