Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/264: PIERO TARUFFI, L'"UOMO FRECCIA"

Un evento alla Montecchia celebra l'ingegnere- pilota


PADOVA - Atleti, piloti, e Vip al Golf della Montecchia, sabato 25 maggio, a celebrare Piero Taruffi, la “Volpe argentata”. L’evento, nella sua terza edizione, intende essere una giornata di celebrazione dell’indimenticabile pilota. Ci sarà il concorso di eleganza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I Carabinieri li seguivano da settimane: la scorsa notte il blitz

PRESI GLI SPACCIATORI DEI GIOVANI MONTEBELLUNESI

In casa nascondevano 3,5 chili di marijuana e 42mila euro


MONTEBELLUNA - Rifornivano di droga i giovani tossicodipendenti del Montebellunese. I Carabinieri hanno arrestato due spacciatori albanesi, un 29enne residente a Cornuda e un 35enne di Crocetta del Montello.
A loro i militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Montebelluna sono arrivati dopo un'articolata indagine: li hanno seguiti per parecchi giorni, documentando numerosi incontri in bar e luoghi di ritrovo della zona con giovani noti come consumatori di stupefacenti. A quel punto, nella notte tra lunedì e martedì, i militari sono intervenuti, perquisendo le abitazione dei due immigrati, anche con il supporto di un cane anti-droga del Nucleo specializzato di Torreglia.
I riscontri si sono rivelati fondati. In casa del 29enne, sono stati trovati e sequestrati 500 grammi di marijuana, 5 grammi di cocaina e 10.510 euro in contanti, sigillati con pellicola di cellophane trasparente, probabile provento di spaccio. Allo stesso modo, nell'appartamento e nel garage dell'altro accusato, a Crocetta del Montello, sono stati rinvenuti 3 chilogrammi di marijuana, due bilancini di precisione e numeroso materiale per il confezionamento delle dosi e la somma 32.300 euro, anche in questo caso in contanti e avvolta nel cellophane.
Terminate le formalità di rito, il primo straniero è stato posto agli arresti domiciliari, mentre il secondo è stato portato nel carcere di Treviso, a disposizione del magistrato.