Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I Carabinieri li seguivano da settimane: la scorsa notte il blitz

PRESI GLI SPACCIATORI DEI GIOVANI MONTEBELLUNESI

In casa nascondevano 3,5 chili di marijuana e 42mila euro


MONTEBELLUNA - Rifornivano di droga i giovani tossicodipendenti del Montebellunese. I Carabinieri hanno arrestato due spacciatori albanesi, un 29enne residente a Cornuda e un 35enne di Crocetta del Montello.
A loro i militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Montebelluna sono arrivati dopo un'articolata indagine: li hanno seguiti per parecchi giorni, documentando numerosi incontri in bar e luoghi di ritrovo della zona con giovani noti come consumatori di stupefacenti. A quel punto, nella notte tra lunedì e martedì, i militari sono intervenuti, perquisendo le abitazione dei due immigrati, anche con il supporto di un cane anti-droga del Nucleo specializzato di Torreglia.
I riscontri si sono rivelati fondati. In casa del 29enne, sono stati trovati e sequestrati 500 grammi di marijuana, 5 grammi di cocaina e 10.510 euro in contanti, sigillati con pellicola di cellophane trasparente, probabile provento di spaccio. Allo stesso modo, nell'appartamento e nel garage dell'altro accusato, a Crocetta del Montello, sono stati rinvenuti 3 chilogrammi di marijuana, due bilancini di precisione e numeroso materiale per il confezionamento delle dosi e la somma 32.300 euro, anche in questo caso in contanti e avvolta nel cellophane.
Terminate le formalità di rito, il primo straniero è stato posto agli arresti domiciliari, mentre il secondo è stato portato nel carcere di Treviso, a disposizione del magistrato.