Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Venerdì 28 gennaio alle 18 negli Spazi Bomben di via Cornarotta

PRIGIONIERI TRENTINI DELLA GRANDE GUERRA. DALLA GALIZIA ALLA CINA

La conferenza è correlata alla mostra "La geografia serve a fare la guerra?"


TREVISO - Continua il ciclo di conferenze correlate all’esposizione La geografia serve a fare la guerra? Representation of human beings, organizzata dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche con la partnership di Fabrica, e aperta negli spazi Bomben di Treviso.

 

Venerdì 27 gennaio alle 18, nell’auditorium degli spazi Bomben di Treviso, l’antropologa Monica Ronchini tratterà un argomento capace di restituire la dimensione globale della Grande Guerra: Prigionieri trentini della Grande Guerra. Dalla Galizia alla Cina.

Attraverso la lettura della memorialistica popolare – i diari – dei soldati coinvolti nel primo conflitto mondiale, in particolare dei prigionieri tirolesi italiani in Russia, verrà ripercorsa (dai campi di prigionia in Russia, al lavoro forzato presso le aziende della Siberia e infine nel viaggio di ritorno attraverso la Cina) la loro condizione non privilegiata, l’esperienza del viaggio e l’incontro con l’alterità culturale.

I diari raccontano i luoghi in cui i prigionieri transitarono senza che immagini o costrutti culturali li avessero preparati, rivelando la destabilizzazione che rappresenta un viaggio compiuto forzatamente, in condizioni estreme e disordinate, per noi invece comunemente associato a esperienza di libertà.

 

Il ciclo si concluderà venerdì 10 febbraio con la conferenza dello storico militare Paolo Pozzato sul tema Un fiume andò alla guerra: il Piave da elemento geografico a teatro operativo 1917-1918

 

Si ricorda che, alle ore 16, due ore prima degli incontri, viene offerta la possibilità di una visita guidata alla mostra con il curatore, Massimo Rossi, senza maggiorazione al prezzo del biglietto d’ingresso.

 

 

Ingresso alla conferenza libero, auditorium spazi Bomben, via Cornarotta 7, Treviso Per informazioni: Fondazione Benetton Studi Ricerche, tel. 0422.5121, www.fbsr.it