Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/253: A PERTH UN TORNEO DALLA FORMUALA SPETTACOLO

Nel divertente Handa World Super 6 si impone Ryan Fox


PERTH - È rimasto in Australia l’European Tour, seconda tappa consecutiva in quel Continente, nella stagione 2019; si disputa il divertente “ISPS Handa World Super 6 Perth”, terza edizione di uno dei tornei innovativi, valido anche per l’Asian Tour, con formula...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/252: ISPS HANDA VIC OPER, IL PRINCIPALE TORNEO D'AUSTRALIA

Lo scozzese Law e la francese Boutier beffano i favoriti di casa


GEELONG (AUSTRALIA) - È questo il principale avvenimento golfistico in Australia, in cui, a partecipare sullo stesso campo, il “13th Beach Golf Club”, sono 156 uomini e altrettante donne, seppure, queste ultime con distanze di poco ridotte. Sono 6.214 metri per i maschi, e 6mila...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/251: LE STELLE DELL'EUROPEAN TOUR PER LA PRIMA VOLTA IN ARABIA

Dopo le polemiche sui diritti umani, Dustin Johnson vince il Saudi International


GEDDA - Una sfida ad altissimo livello, con quattro dei primi cinque giocatori della classifica mondiale: l’inglese Justin Rose, numero uno vincitore la scorsa settimana del Farmers Open, gli statunitensi Brooks Koepka numero due, Dustin Johnson, numero tre, e Bryson DeChambeau numero cinque,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Venerdì 28 gennaio alle 18 negli Spazi Bomben di via Cornarotta

PRIGIONIERI TRENTINI DELLA GRANDE GUERRA. DALLA GALIZIA ALLA CINA

La conferenza è correlata alla mostra "La geografia serve a fare la guerra?"


TREVISO - Continua il ciclo di conferenze correlate all’esposizione La geografia serve a fare la guerra? Representation of human beings, organizzata dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche con la partnership di Fabrica, e aperta negli spazi Bomben di Treviso.

 

Venerdì 27 gennaio alle 18, nell’auditorium degli spazi Bomben di Treviso, l’antropologa Monica Ronchini tratterà un argomento capace di restituire la dimensione globale della Grande Guerra: Prigionieri trentini della Grande Guerra. Dalla Galizia alla Cina.

Attraverso la lettura della memorialistica popolare – i diari – dei soldati coinvolti nel primo conflitto mondiale, in particolare dei prigionieri tirolesi italiani in Russia, verrà ripercorsa (dai campi di prigionia in Russia, al lavoro forzato presso le aziende della Siberia e infine nel viaggio di ritorno attraverso la Cina) la loro condizione non privilegiata, l’esperienza del viaggio e l’incontro con l’alterità culturale.

I diari raccontano i luoghi in cui i prigionieri transitarono senza che immagini o costrutti culturali li avessero preparati, rivelando la destabilizzazione che rappresenta un viaggio compiuto forzatamente, in condizioni estreme e disordinate, per noi invece comunemente associato a esperienza di libertà.

 

Il ciclo si concluderà venerdì 10 febbraio con la conferenza dello storico militare Paolo Pozzato sul tema Un fiume andò alla guerra: il Piave da elemento geografico a teatro operativo 1917-1918

 

Si ricorda che, alle ore 16, due ore prima degli incontri, viene offerta la possibilità di una visita guidata alla mostra con il curatore, Massimo Rossi, senza maggiorazione al prezzo del biglietto d’ingresso.

 

 

Ingresso alla conferenza libero, auditorium spazi Bomben, via Cornarotta 7, Treviso Per informazioni: Fondazione Benetton Studi Ricerche, tel. 0422.5121, www.fbsr.it