Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/337: L'INGLESE MCGOWAN RE DEL 77° OPEN D'ITALIA

Migliore degli azzurri il vicentino Guido Migliozzi


POZZOLENGO - Giunge alla 77esima edizione l'Open d'Italia, massima rassegna del golf tricolore, nonché una delle più antiche dell’European Tour. Si gioca a porte chiuse allo Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo, splendido percorso che si estende attorno ad...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il presidente ha fatto il punto sulla situazione del Calcio Treviso

DONDI: "ORA FACCIO CAUSA A NARDIN ED ALLA FIGC VENETA"

"Se mi danno la password la squadra è pronta in due giorni"


TREVISO - Conferenza stampa di Claudio Dondi sulla situazione del Calcio Treviso. Dondi ha annunciato la volontà di far causa sia a Nardin che alla Federazione veneta. Dice Dondi: "All’inizio furono Vissoli e Masieri a chiedermi di prendere il posto di Nardin, visto che loro non c’erano riusciti. L’11 dicembre mi incontrai con Tiziano e Stefano a cui chiesi i conti, del 16 è una mail in cui mi dicevano di accettare le condizioni. Da allora più niente. Il 21 dicembre chiesi la password alla FGCI, me la diedero lo stesso giorno salvo poi sentirmi dire da Ruzza che non potevo usarla altrimenti Nardin avrebbe chiamato la polizia postale. Io per il Treviso ho speso dei soldi, 10 mila euro solo negli ultimi 10 giorni, magari potevo andare alle Bahamas. Ed ero disposto, oltre a rimettere a posto stadio sede e settore giovanile, a versare a Nardin circa 40 mila euro per coprire i suoi assegni, non solo dell’ACD ma qualcuno anche aziendale. Pensate che mi abbia mai risposto? Il risultato è che mi sono trovato i giocatori svincolati, ne ho chiamati altri, che purtroppo non ho potuto tesserare. Oggi sono rimasti solo Ciccone e Sabatino, però se per caso riuscissi a fare la squadra questi due, dopo il loro comportamento, giuro che non giocano. Li pago ma stanno in panca. In quanto alla juniores la salveremo e continuerà a giocare, ragazzi ed allenatori che meritano il massimo rispetto."
Ma ci sarà ancora una squadra di calcio? "Io non mollo. Se Ruzza mi restituisce la password che mi aveva dato e poi tolto, in un paio di giorni rifaccio la squadra. Io penso che tutto sia riparabile: bisognerebbe che qualcuno mi desse la possibilità di lavorare, come ho dimostrato nei 15 giorni in cui ho tenuto in piedi la società. Nardin? Che dica ciò che vuole, non mi interessa più. Anzi, con lui non dovrei avere più nulla a che fare: io la società, con il verbale delle dimissioni dei due Nardin, che fra l’altro ho consegnato a Ruzza come lui aveva chiesto, l‘ho avuta da Vissoli, Masieri e Frandoli. Se Ruzza non accetta ciò che gli ho portato ne risponderà. La FGCI mi deve dire, dopo che ho ottemperato a tutto, perché non posso fare il presidente del Treviso. Assurdo."