Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

E' andato ieri sera al Pronto soccorso con febbre, nausea e otite

MENINGITE, DICIOTTENNE IN RIANIMAZIONE A CONEGLIANO

Caso di pneumococco, non è necessaria profilassi pubblica


CONEGLIANO - Un diciottenne è ricoverato in Rianimazione all'ospedale di Conegliano per meningite da pneumococco. A comunicarlo la direzione dell’azienda Ulss 2.
Il giovane, residente nel Coneglianese, si è presentato martedì sera al Pronto soccorso dell'ospedale della città del Cima con cefalea, nausea, febbre e otite. Visto il quadro il ragazzo è stato trattenuto in osservazione: alle 22, a seguito di un improvviso peggioramento delle condizioni, è stato immediatamente trasferito in l'unità operativa di Rianimazione ed è stata avviata la terapia antibiotica specifica. Gli esami di laboratorio subito avviati hanno certificato la diagnosi di meningite da pneumococco: grazie all’interazione tra le équipe dell’ospedale di Conegliano e del Ca’ Foncello nel giro di poche ore è stato possibile arrivare ad identificare il ceppo batterico.
Questo tipo di meningite non essendo particolarmente contaggioso, a differenza di quella da meningococco, non comporta necessità di profilassi per chi sia venuto in contatto con il malato, nè altri provvedimenti di sanità pubblica.
Si tratta del quarto caso di infezione nella Marca da dicembre. I vertici dell'Ulss, peraltro, precisano che non vi è alcuna correlazione tra questo caso e quelli registrati nelle scorse settimane al Ca' Foncello.