Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Esperti del settore interverrano per fare il punto sulla viticoltura sostenibile

BIO IN VITICOLTURA: PROSPETTIVE, VINCOLI E OPPORTUNIT└ A CONVEGNO

Sabato 28 gennaio dalle 9 alle 13 al Cirve di Conegliano


TREVISO - Bio in viticoltura è il titolo del convegno che si terrà sabato 28 gennaio dalle ore 9 alle 13 al Cirve di Conegliano in via XXVIII Aprile 14. L'incontro, organizzato dalla Fnp Cisl Belluno Treviso in collaborazione con il Cirve, Agri Veneto e la scuola enologica di Conegliano, assume una particolare rilevanza alla luce del dossier firmato dal Ministro Martina sulla candidatura delle colline del Prosecco Docg a Patrimonio dell'Unesco.
Durante l'incontro si affronteranno i temi riguardanti i vigneti biologici, i metodi di coltivazione eco-compatibili, la viticoltura sostenibile, le prospettive, i vincoli e le opportunità del biologico nel mercato.

“Il convegno - spiega Rino Dal Ben, segretario generale della Fnp Cisl Belluno Treviso - si colloca nell'ambito di un percorso di iniziative sulla sicurezza dei cittadini realizzato dalla Federazione dei Pensionati a livello regionale, andando a focalizzarsi in particolare sul tema della sicurezza ambientale e della salute delle persone”.
A tal proposito, i Pensionati della Cisl hanno avviato una collaborazione con enti pubblici e associazioni impegnate a modificare i regolamenti di Polizia rurale in funzione di una conversione ecologica delle coltivazioni in modo ecocompatibile. Cisl Fnp Belluno Treviso inoltre aderisce all'associazione “Fare Rete” per la tutela del paesaggio collinare.

“L'opinione della Federazione dei Pensionati Cisl Belluno Treviso - sottolinea Antonio Soldera, Segretario generale aggiunto della Fnp Cisl Belluno Treviso – è che i metodi di coltivazione debbano avere un impatto decisamente più basso di oggi, il più possibile vicino a 0, perché il costo in termini di salute dei trattamenti fitosanitari, alla luce di quanto emerge dalla ricerca e dalle continue segnalazioni dei cittadini, ci impone una doverosa riflessione sul significato delle coltivazioni ad alto contenuto tossico per uomo e l'ambiente, in quanto già oggi esistono metodi di coltivazione con prodotti di origine biologica. Non ultima poi la sperimentazione di barbatelle resistenti alle malattie”.

La produzione del Prosecco e l'abuso di pesticidi, più volte denunciato da chi vive in zona, è diventato argomento di discussione anche in seguito all'inchiesta di Report mandata in onda lo scorso ottobre.
Lo scorso anno la Fnp Cisl Belluno Treviso ha avviato un'iniziativa coinvolgendo 5 comuni (Cappella Maggiore, Fregona, Sarmede, Cordigliano e Colle Umberto) al fine di superare il conflitto creatosi tra l'opinione pubblica e l'attuale sistema produttivo ritenuto inadeguato riguardo aspetti ambientali e di salute.

“Molti problemi legati ai vigneti oggi presenti nel territorio in grande quantità - spiega Soldera - sono la conseguenza di una scarsa applicazione (i controlli sono quasi inesistenti ) e aggiornamento dei Regolamenti di Polizia Rurale comunali. Regolamenti che necessariamente dovrebbero tenere in considerazione l’eco-compatibilità e le sensibilità dei cittadini nell'ambito di una gestione sovra-comunale. Il ruolo del sindacato, rispetto al lavoro che manca, ci spinge a dire che il settore vitivinicolo va sostenuto con un prodotto di qualità diverso, legato a contenuti ambientali irrinunciabili e che rappresenti un patrimonio collettivo del territorio. L'opzione bio è un salto di qualità in quanto va incontro a un miglioramento della situazione in essere ed è soprattutto una valida opportunità di crescita economica in grado di dare prospettiva occupazionale al territorio e in particolare ai giovani”.

Programma del convegno:

Ore 9.00
Inizio lavori:
Presiede Rino Dal Ben, Segretario Generale FNP CISL Belluno Treviso
Presentazione del convegno a cura della FNP CISL Belluno Treviso (Antonio Soldera, Segretario Generale Aggiunto 
FNP CISL Belluno Treviso)

Ore 9.10
Interventi:
Vasco Boatto - Direttore CIRVE – Unipd di Padova
Damiana Tervilli - Preside della Scuola Enologica di Conegliano
Floriano Zambon - Sindaco di Conegliano

Ore 9.30
Relazioni:

Dal vigneto biologico europeo a quello veneto, evoluzione e crescita
Cristina Micheloni - Presidente AIAB-APROBIO FVG

Ore 9.50
I metodi di coltivazione e selezione della vite: una panoramica internazionale
Diego Tommasi - Istituto Sperimentale per la Viticoltura di Conegliano

Ore 10.10
Ruolo della ricerca e formazione nella viticoltura biologica
Roberto Causin - Università di Padova, sezione di Conegliano

Ore 10.30
Proposte per una viticoltura sostenibile
Walter Da Rodda - Docente presso la Scuola enologica di Conegliano

Ore 10.50
Valorizzazione del prodotto- zone vocate - raggruppamenti Bio
Giuseppe Collatuzzo - Vicepresidente del Consorzio DOCG e produttore

Ore 11.10
Ecosostenibilità e biodiversità nelle produzioni Bio

Enrico Collot - Produttore

Ore 11.30
TAVOLA ROTONDA
Prospettive, vincoli opportunità di mercato Bio
Cristina Michielon - Presidente AIAB-APROBIO FVG
Vasco Boatto - Direttore CIRVE Unipd di Padova
Fabio Brescancin - Amministratore delegato Ecor - Natura Si -
Angelo Costa - Presidente nazionale Suolo e Salute
Ivo Nardi - Presidente Gruppo Vinicolo Unindustria Treviso

Conclusioni:
Annibale Doriano - Presidente Regionale Agri Veneto