Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dopo le condanne, sarebbero sarebbero state destinate alla distruzione

LA STRADALE DI TREVISO DONA 81 PAIA DI SCARPE ALLA CROCE ROSSA

Le calzature sequestrate in un'indagine del 2010


TREVISO - La Polizia stradale le aveva trovate sette anni fa indagando sulla ricettazione e il riciclaggio dei veicoli: 81 paia di scarpe erano state sequestrate. Ora verranno distribuite, tramite la Croce Rossa, a persone bisognose.
L'indagine aveva portato alla denuncia di diversi cinesi e, di recente, sono arrivate le condanne, dopo che il procedimento era stato trasferito per competenze in vari Tribunali della Toscana.
Le calzature molto probabilmente erano state prodotte da una nota ditta del settore della Marca, ma non è stato possibile risalire con certezza a chi erano state sottratte. E dunque non è stato possibile restituirle al legittimo proprietario. Così la merce sequestrata e poi definitivamente confiscata, sarebbe stata destinata alla distruzione. Un vero peccato, trattandosi di scarpe di alta qualità e nuovissime (tutte ancora nella propria scatola).
Per questo motivo, visto il ben noto momento di difficoltà economica, la Stradale trevigiana ha chiesto ai magistrati di poterle devolvere per iniziative di assistenza. Ottenuto il via libera, il dirigente della Polizia stradale di Treviso, Alessandro De Ruosi, ieri ha consegnato le 81 paia di scarpe a Vincenzo Alonzi, presidente del Comitato Cri provinciale.