Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/257: AL PLAYERS CHAMPIONSHIP TRIONFA RORY MCILROY

In Florida il torneo considerato il "quinto major"


FLORIDA - È questo il torneo tra i più attesi del PGA Tour, considerato quasi un quinto major. L’evento ha il montepremi più alto al mondo, ben 12,5 milioni di dollari, con prima moneta di 2.250.000. Oltre a questi, sono in palio 600 punti per la FedEx Cup, che...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/256: FRANCESCO MOLINARI CAMPIONE ALL'ARNOLD PALMER

Fantastico ultimo giro e vittoria del torinese


ORLANDO (FLORIDA) - Torna in campo Francesco Molinari. Lo fa ancora una volta nel leggendario sito di “Arnold Palmer Invitational”. Il torneo (7-10 marzo), dedicato al grande campione americano scomparso nel 2016, si gioca al Bay Hill Club & Lodge (par 72), di Orlando in Florida. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/255: FRANCESCO SECCO APRE LA STAGIONE A "I SALICI"

Il club più vicino alla città di Treviso prosegue il rinnovamento


TREVISO - Golf Club “I Salici”, un bel giardino dove giocare a Golf. Per me una montagna di ricordi.Non sono del tutto compiuti gli impegnativi lavori al Golf Club “I Salici”, opere intese a rendere il club più importante nel complesso della Ghirada, la cittadella...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dopo le condanne, sarebbero sarebbero state destinate alla distruzione

LA STRADALE DI TREVISO DONA 81 PAIA DI SCARPE ALLA CROCE ROSSA

Le calzature sequestrate in un'indagine del 2010


TREVISO - La Polizia stradale le aveva trovate sette anni fa indagando sulla ricettazione e il riciclaggio dei veicoli: 81 paia di scarpe erano state sequestrate. Ora verranno distribuite, tramite la Croce Rossa, a persone bisognose.
L'indagine aveva portato alla denuncia di diversi cinesi e, di recente, sono arrivate le condanne, dopo che il procedimento era stato trasferito per competenze in vari Tribunali della Toscana.
Le calzature molto probabilmente erano state prodotte da una nota ditta del settore della Marca, ma non è stato possibile risalire con certezza a chi erano state sottratte. E dunque non è stato possibile restituirle al legittimo proprietario. Così la merce sequestrata e poi definitivamente confiscata, sarebbe stata destinata alla distruzione. Un vero peccato, trattandosi di scarpe di alta qualità e nuovissime (tutte ancora nella propria scatola).
Per questo motivo, visto il ben noto momento di difficoltà economica, la Stradale trevigiana ha chiesto ai magistrati di poterle devolvere per iniziative di assistenza. Ottenuto il via libera, il dirigente della Polizia stradale di Treviso, Alessandro De Ruosi, ieri ha consegnato le 81 paia di scarpe a Vincenzo Alonzi, presidente del Comitato Cri provinciale.