Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Obiettivo gestire gli impianti e favorire la pratica tra i cittadini

A SUSEGANA, NUOVA ALLEANZA PER PROMUOVERE LO SPORT

Convenzione tra Comune e il gruppo delle societą sportive


SUSEGANA - Sottoscritta giovedì 26 gennaio la convenzione tra l’amministrazione comunale di Susegana e l’associazione “Più Sport Susegana”, che riunisce tutte le società sportive del comune, con lo scopo di gestire gli impianti, ma anche di promuove l’attività ludico-sportiva di giovani e adulti.
“È un deciso salto di qualità del mondo delle associazioni sportive che si mettono in gioco, oltre che nell'organizzazione sportiva, anche nella gestione completa degli impianti presenti sul territorio comunale. – afferma il sindaco Vincenza Scarpa - La polisportiva diventa così l’unico interlocutore dell'amministrazione comunale nella gestione sportiva. C’è grande passione, grande dedizione, spirito collaborativo e di compartecipazione civile e sociale per un progetto davvero innovativo che responsabilizza tutti, Amministrazione comunale compresa, sul significato di fare sport e sulla gestione delle strutture sportive”.
Con una legge regionale del 2015 è stata introdotta la concreta possibilità che l’appalto pubblico per la gestione degli impianti comunali possa essere assegnato a imprese provenienti anche da altre regioni d’Italia e questo, come da esperienze ampiamente acquisite, potrebbe determinare contrasti e disservizi che ricadrebbero inevitabilmente sulla qualità del servizio erogato alle associazioni sportive locali. La legge regionale prevede anche la possibilità che siano le stesse associazioni locali, riunite a loro volta in un sodalizio, a gestire gli impianti, con incarico diretto dell’Amministrazione comunale. Così hanno scelto le associazioni suseganesi che con propri rappresentanti nel consiglio direttivo hanno dato vita al sodalizio “Più Sport Susegana”. Soddisfatti il sindaco Vincenza Scarpa e il consigliere con delega alla promozione dello sport Matto Bardin.
A guidare la polisportiva è il presidente Claudio Favaro, dirigente della Pallavolo Susegana, già presidente del Priula Basket 88, coadiuvato da Nazzareno Santinello nella veste di vicepresidente e da un consiglio direttivo composto da Massimo Musella, Vladimiro Zuccolotto, Andrea Viezzer, con Carlo Cescon tesoriere e Alessandra De Dea segretaria.
“La nascita di “Più Sport Susegana” è una grande soddisfazione che comporterà un grande impegno – afferma il presidente Claudio Favaro – non solo per la gestione ma soprattutto per la promozione dello sport. A settembre c’è stata una prima festa dello sport che ha coinvolto la scuola primaria. Nei primi giorni di marzo ancora tutte le classi delle primaria avranno la possibilità di provare le varie discipline sportive. Un lavoro di promozione che permetterà di non disperdere il grande capitale che i giovani rappresentano nel settore dello sport”.