Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alla guida di un Ducato si era scontrato con un'auto a Treville

CAUSA INCIDENTE E FUGGE, POLSTRADA LO INCASTRA

Pirata della strada denunciato: è un 37enne padovano


CASTELFRANCO VENETO - Lo scorso 13 gennaio, in via Priuli a Treville di Castelfranco, affrontando una curva, un furgone Fiat Ducato, aveva invaso la corsia opposta, scontrandosi con una Peugeot 207. L'auto era andata in testa coda, finendo contro un albero a lato della carreggiata, e la conducente era stata portata al Pronto soccorso, per fortuna con lesioni lievi.
Il guidatore del camioncino, invece, aveva fatto retromarcia ed era fuggito senza prestare soccorso. Alcuni testimoni l'hanno visto fermarsi poco più avanti e scendere, insieme ad altre due persone, per sistemare alla bell'e meglio il paraurti danneggiato nell'impatto, per poi ripartire e dileguarsi. Un passante l'ha anche inseguito per un tratto, riuscendo a trascrivere il numero di targa.
Così la Polizia stradale – sul luogo dell'incidente era intervenuta una pattuglia del distaccamento di Castelfranco – è risalita prima al proprietario del mezzo, residente ad Ortona, in provincia di Cheti, poi all'utilizzatore, un padovano, e infine alla persona al volante in occasione del sinistro: un 37enne, anch'egli residente a Padova. L'uomo si è presentato spontaneamente al comando della Polstrada, ammettendo le sue responsabilità.
Ora è stato denunciato, in stato di libertà, per fuga in caso di incidente con danni alle persone e omissione di soccorso, I due reati prevedono il ritiro della patente, con, rispettivamente, sospensione del documento da 1 a 3 mesi e decurtazione di 10 punti e sospensione da 18 mesi a 5 anni. Se riconosciuto colpevole, il 37enne rischia sanzioni amministrative fino a 2.500 euro e 20 punti ritirati complessivi.