Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La ragazzina rimasta incinta, il test del Dna conferma la parternitÓ

MOGLIE IN OSPEDALE, LUI STUPRA LA COGNATA 13ENNE

Ghanese 27enne arrestato per violenza sessuale a Quinto


QUINTO DI TREVISO - Ha stuprato la giovanissima cognata, mentre la moglie era in ospedale per dare alla luce il loro primo figlio. La pesantissima accusa grava su un 27enne ghanese, residente a Quinto di Treviso. L'uomo è stato arrestato lo scorso giugno per violenza sessuale: avrebbe approfittato dell'assenza della moglie, ricoverata in Ostetricia al Ca' Foncello, per abusare della ragazzina, sorella della consorte.
L'adolescente, poi, si è trasferita con la madre in Inghilterra, senza rivelare a nessuno la violenza subita. Solo alcuni mesi dopo si è accorta di essere incinta: in un primo momento la 13enne ha raccontato di essere stata violentata da uno sconosciuto in strada, solo in seguito ha ammesso gli abusi da parte del parente. E' scattata dunque l'indagine, che ha visto collaborare la Squadra Mobile della Questura di Treviso con Scotland Yard. Gli inquirenti hanno anche atteso che la giovanissima madre partorisse la sua bambina per poter effettuare l'esame del Dna: i riscontri hanno confermato la paternità del ghanese. L'uomo, senza precedenti penali, è ora agli arresti domiciliari in attesa del processo.