Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il prefetto: "Misure contro terrorismo e infiltrazioni mafiose"

MARCA PIÙ SICURA: NEL 2016 I REATI CALANO DELL'9%

Il bilancio dell'attività di Prefettura e forze dell'ordine


TREVISO - Marca più sicura. Almeno secondo le statistiche delle forze dell'ordine: in provincia i reati sono calati da 25.130 del 2015 a 22.899 nel 2016, con una riduzione dell'8,8%. Il bilancio è stato presentato dal prefetto di Treviso, Laura Lega, insieme al questore Maurzio Dalle Mura, al comandante provinciale dei Carabinieri, colonnello Gaetano Vitucci e a quello della Guardia di Finanza, colonnello Alessandro Serena.

Diminuiscono i furti (quasi meno 10%), compresi quelli in appartamento (meno 4,3). Più che dimezzate le violenze sessuali (da 54 a 20), mentre l'unica voce in crescita riguarda i casi di usura (da 3 a 8), anche se spesso si tratta di denunce di usura bancaria.
Un calo effettivo, ribadiscono il prefetto e i responsabili delle forze dell'ordine, e non dovuto semplicemente alla rinuncia da parte dei cittadini a presentare le denunce.
"La provincia di Treviso - sottolinea Laura Lega - a differenza di qualche anno fa è tra le realtà più sicure d'Italia". La rappresentante del governo, tuttavia, non si nasconde che la percezione dei cittadini è spesso discordante rispetto a quanto raccontato dai dati: "E per questo dobbiamo far crescere il senso di sicurezza tra la gente, per fare in modo che si muova e viva con serenità. Perciò occorre evitare allarmismi e paure ingiustificate".
Nel 2017 il prefettto Lega fissa tre linee d'azione principali: una collaborazione con gli enti locali, per sviluppare una sicurezza partecipata, secondo il protocollo per il controllo del vicinato, già avviato con il Comune di Treviso; la misure di prevenzione al terrorismo; il contrasto alle possibili infiltrazioni da parte delle grande criminalità organizzata nel tessuto economico e sociale, a partire da un protocollo riguardo agli appalti.

Galleria fotograficaGalleria fotografica