Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'appello dei sindacati: "Intervenga l'Ulss 2"

STIPENDI NON PAGATI, LAVORATRICI PRONTE ALLA MOBILITAZIONE

Sale la tensione alla coop che assiste i bambini disabili nella Sinistra Piave


PIEVE DI SOLIGO -  Stipendi non pagati, mancato versamento del Tfr ai fondi pensione complementari, pesanti errori nel calcolo delle buste paga e gravi imprecisioni nell'applicazione del contratto nazionale. E' la denuncia dei sindacati sulla situazione delle 130 lavoratrici, quasi tutte a part time,  della Cooperativa sociale Progetto Vita, con sede a Sondrio, che ha in appalto il servizio di assistenza ai bambini disabili nelle strutture scolastiche del territorio della ex Ulss 7 di Pieve di Soligo, oggi Ulss 2 Marca Trevigiana.
Le dipendenti avanzano le retribuzioni da metà novembre: Fp Cgil e Fisascat Cisl sono pronte alla mobilitazione: "Una situazione ormai insostenibile che richiama l’Ulss committente, a farsi garante per le spettanze mancanti”, ribadiscono i rappresentanti sindacali, confidando anche nel coinvolgimento dei familiari degli assistiti.
Secondo i sindacati, sin dal suo insediamento nel 2012, la coop ha pagato gli stipendi in ritardo, a cui si aggiungono altre irregolarità. "A fronte di queste gravi mancanze – accusano Alberto Lopin per Fp Cgil e Claudia Carafiglia per Fisascat Cisl - le organizzazioni sindacali hanno ripetutamente cercato un dialogo senza nulla ottenere, vedendosi negata la possibilità di incontro e ignorando le decine di lettere inviate nel richiedere delucidazioni relativamente ai casi che hanno coinvolto i singoli dipendenti. Lavoratori - sottolineano i Sindacati - che garantiscono un servizio molto delicato, portato finora avanti grazie allo sforzo morale ed economico e al valore che danno al loro lavoro quotidiano”.
"La situazione però non è più procrastinabile né tollerabile - continuano le sigle sindacali -, chiediamo pertanto all’Ulss, essendosi da subito fatta attenta nei confronti del personale della Coop, di operare a loro garanzia come soggetto transitorio al pagamento delle spettanze dovute, liquidando direttamente gli stipendi arretrati. In assenza di soluzioni concrete i lavoratori non avranno altra scelta che dare il via alla mobilitazione, cosa che avrà di fatto anche ricadute sul servizio erogato. Proprio per questo confidiamo - concludono Lopin e Carafiglia - di essere sostenuti anche dai familiari degli assistiti”.