Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Mom: "A Treviso operativo il 50% delle rivendite, servizio garantito"

BIGLIETTI DEI BUS, ACCORDO SULLA VENDITA IN DIRITTURA

Entro venerdì si chiuderà la trattativa con tabaccai ed edicole


TREVISO - E' ormai ad un passo l'accordo sulla vendita dei biglietti degli autobus nelle tabaccherie e nelle edicole di Treviso e dintorni. Mom, l'azienda del trasporto pubblico locale, e i rappresentanti delle due categorie stanno discutendo gli ultimi dettagli: la fumata bianca definitiva dovrebbe arrivare nell'incontro fissato per venerdì.
Il nodo del contendere riguarda l'aggio (ovvero la percentuale sul prezzo del biglietti) rilasciato ai rivenditori. In un primo momento, Mom aveva proposto il 3%, a fronte dell'8% percepito finora nell'area di Treviso e dintorni, la rete urbana ex Actt, se l'esercente andava di persona a ritirare i ticket. Già nelle zone servite dalle altre ex aziende poi confluite in Mom, circa i due terzi delle rivendite totali secondo la società, l'aggio era del 5%.
Nessuno si sbilancia, ma con ogni probabilità le parti si incontreranno a metà strada intorno al 4,5%: il nuovo accordo avrà durata triennale.
"E’ chiaro – spiega il direttore generale Giampaolo Rossi - che la situazione non potesse perdurare: MoM è una azienda unica e come tale deve operare nei rapporti con le associazioni di categoria e con la propria rete commerciale". Secondo l'azienda, circa metà dei rivenditori dell'area urbana di Treviso ha già sottoscritto la convenzione, prima ancora della chiusura della trattativa. “Ci sono attualmente 115 rivendite operative (su circa 200 totali, ndr) – aggiunge il direttore - è evidente che il servizio è ben garantito”.
La Fit - Federazione Tabaccai ha tenuto martedì sera un'affollata assemblea: i vertici dell'organizzazione ribadiscono come la possibilità di trovare un accordo, nonostante il sacrificio economico, sia la dimostrazione della volontà della categoria di continuare a svolgere un servizio a favore dei cittadini, specie quelli più anziani.
Mom da canto suo ribadisce anche la strategia di puntare sul biglietto elettronico: oltre all'apposita app per smartphone, il titolo di viaggio può essere acquistato anche tramite un telefonino di vecchia generazione, inviando un sms al numero  4850208, indicato alle fermate, con testo MoM (il costo verrà scalato dal credito telefonico).
Questa modalità, istituita nel 2013, ha visto 104mila utilizzatori nel 2014, 132mila nel 2015, 145mila nel 2016, con un  più 40% nel triennio. In particolare, nei primi 29 giorni di gennaio  la crescita è stata del 13%, passando da una media di 399 biglietti/giorno del 2016 a 450.