Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/262: LA PRIMA VOLTA DEL MASTERS IN ROSA

Sfida tra le migliori 72 dilettanti sul mitico Augusta National


AUGUSTA - Si tratta di un evento storico per il golf femminile: per la prima volta il Masters in rosa.A giocare all’Augusta National, il mitico percorso voluto da Bobby Jones, sono le migliori 72 dilettanti del mondo. Tra loro, quattro azzurre: Virginia Elena Carta, Caterina Don, Alessandra...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Lo chef Tino Vettorello rilancia una "contro settimana"

LA DISFIDA DEL TIRAMISÙ: TREVISO RISPONDE A FARINETTI

Eataly dedica una giornata al dolce, ma nella versione friulana


TREVISO - Si riaccende la contesa del Tiramisù. A dare fuoco alle polveri, Oscar Farinetti, il fondatore di Eataly, la nota catena di supergastronomie dedicate al cibo italiano, lanciando la giornata dedicata al celeberrimo dolci italiani
Il 21 marzo gli Eataly Store di tutto il mondo promuoveranno il tiramisù. Fin qui tutto bene, ma la ricetta proposta da Eataly sarà quella riportata riportata nel libro di Gigi e Clara Padovani, Tiramisù – Storia, curiosità, interpretazioni del dolce italiano più amato (edito Giunti). E i due autori collocano l'ideazione del dessert in Friuli (pur citando anche il suo radicamento trevigiano).
Quella delle origini del tiramisù è disputa che si trascina da anni, con la Marca che rivendica la primogenitura. Così la scelta di Farinetti non ha mancato di sollevare reazioni a Treviso. A sostegno della loro tesi i trevigiani possono vantare che l'unica versione – quella con i savoiardi, il mascarpone, le uova, il caffè e il cacao – riconosciuta dall'Accademia italiana delle Cucina, con tanto di deposito dal notaio, segua la ricetta codificata da Bepi Maffioli nel suo libro “La cucina trevigiana” a fine anni Sessanta. A sua volta basata su quella che , all’inizio dello stesso decennio, la signora Ada Campeol e il suo cuoco proponevano ai clienti dello storico ristorante “Le Beccherie” di Treviso
Tra le altre risposte, lo chef Tino Vettorello sottolinea: “E’ pur vero che siamo ancora in una fase di ricerca sulle reali origini di questo straordinario dolce. Ma è altrettanto vero che, oltre al sano campanilismo che contrappone due importanti regioni interpreti di grandi produzioni agroalimentari, c’è da sottolineare che va riconosciuto, in primis, ai cuochi trevigiani e veneti di aver saputo valorizzare, a livello internazionale, questo dolce tipico della nostra terra, presente da anni nella carta dessert di tantissimi ristoranti in Italia e in tutto il mondo”.
Così Vettorello si prepara ad una “contro” Settimana del tiramisù veneto che – dice - promuoverò quanto prima nelle food hall Eat’s Conegliano e Milano. E, di sicuro, sarà anche il dessert che metteremo nel menu della Terrazza Mediterranea, durante la prossima Mostra internazionale del cinema al Lido di Venezia. Nel 2012 il tiramisù da me preparato conquistò il palato di George Clooney. Quest’anno  lo faremo degustare ad altre star del cinema mondiale, ribadendo che il tiramisù è trevigiano”.
Paolo Lai, attuale patron de Le Beccherie, invece apprezza l'iniziativa di Farinetti: “In tutto questo però va ricordato che Le Beccherie ha giocato un ruolo importantissimo Il mio augurio è che questa iniziativa permetta di far conoscere tutta la storia del Tiramisù, coinvolgendo tutti coloro che, in qualche modo, ne hanno costruito un pezzetto”.