Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Opportunità di lavoro e contaminazione di competenze

FARE SPETTACOLO, CHE IMPRESA: DIALOGO TRA PALCO E FABBRICA

Al via un nuovo corso formativo di Unis&F e Agis Triveneto


TREVISO - Fare spettacolo, che impresa. E’ lo spirito della proposta formativa elaborata da Unis&F, società di servizi e formazione di Unindustria Treviso e Pordenone, con l’Unione Interregionale Triveneta di Agis una proposta per avvicinare il mondo dello spettacolo dal vivo a quello dell'impresa, con reciproche contaminazioni. Il 1 febbraio alle 15 presso l’Unis&F Lab di via Venzone 12 a Treviso la presentazione del programma e la possibilità di aderire ai corsi, che sono completamente gratuiti grazie al sostegno regionale nell'ambito della DGR 1401/2016.
I corsi, impostati come workshop formativi a indirizzo progettuale, prenderanno il via nel mese di febbraio e sono rivolti ai titolari e ai professionisti delle imprese di spettacolo dal vivo e riprodotto, e a chi abbia un titolo di studio specifico o voglia approfondire esperienze già maturate in questo ambito. Aspetto innovativo dell'iniziativa è la possibilità di confronto e condivisione con aziende industriali del territorio attente alla cultura dello spettacolo e della creatività.
Hanno già aderito al progetto alcune importanti realtà del Veneto nel campo dello spettacolo, tra cui Teatro Stabile del Veneto “Carlo Goldoni” – TIB Teatro Belluno – Gruppo Alcuni di Treviso – Offi - Cine Veneto – Tam Teatro Musica di Padova – Associazione Culturale Theama di Vicenza – Casa Shakespeare – Cast di Simone Toffanin – Gli Alcuni Associazione e imprese produttive del territorio, tra cui Aku Italia S.r.l., Lanificio Paoletti –Mtf S.r.l. e La Cantina Pizzolato S.r.l.
“La cultura dello spettacolo dal vivo e riprodotto ha ruolo strategico e determinante nei suoi effetti di qualificazione professionale produttiva e di servizio, ma altrettanto di sviluppo sociale e di welfare generale – dichiara il Presidente di Agis Triveneta Franco Oss Noser -. L’Unione interregionale Triveneta dello spettacolo Agis è da anni attiva e impegnata con i professionisti del settore ma anche a fianco alle Istituzioni e alle più importanti categorie degli altri comparti economici e produttivi, nel dare vita a tutte le politiche di evoluzione crescita e affermazione del comparto dello spettacolo, ambito così peculiare nei valori e nelle specifiche competenze. Palcoscenico d’impresa è perciò azione importante che oltre a confermare l’interessante sodalizio collaborativo con Unindustria Treviso e Pordenone apre un occasione formativa unica per gli operatori del settore certamente feconda nell’incontro dei diversi mondi, tra le diverse competenze e, probabilmente, sorprendente negli effetti ideativi e progettuali reciproci”.
“E’ un progetto interessante – dichiara Sabrina Carraro, Presidente di Unis&F Treviso e Pordenone e Vicepresidente di Unindustria Treviso delegata al Capitale Umano – perché porta all’incontro di linguaggi e competenze nuove con sinergie che potranno essere di reciproco interesse. L’ho provato io stessa nella mia azienda, dove abbiamo ospitato uno spettacolo teatrale che è stato molto coinvolgente. Nelle aziende e negli imprenditori cresce l’attenzione per la cultura e per modalità inedite di comunicazione. Le professionalità dello spettacolo possono perciò essere preziose per rappresentare ancor meglio le nostre imprese e questo territorio”.