Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Saranno impegnati in tre progetti dell'Associazione nazionale Alpini

CONCERTO PER IL CENTRO ITALIA, TREVIGIANI DI CUORE

Raccolti oltre cento scatoloni di vestiti e 4500 euro


TREVISO - Oltre cento scatoloni di indumenti invernali e ben 4.500 euro. Obiettivo centrato per il mega concerto di solidarietà "Treviso non sta a guardare", promossa dal coro Stella Alpina e dal gruppo Alpini Treviso città: dieci cori della Marca, con più di 350 coristi, hanno cantato assieme domenica sera nella chiesa di San Francesco a favore delle popolazioni del Centro Italia colpite da terremoto e maltempo.
Il bilancio è stato tracciatodal capogruppo delle penne nere Maurizio De Biasio e dal vicepresidente del coro Stella Alpina Mario Conte, soddisfatti soprattutto per la risposta dellla città: un migliaio i trevigiani hanno partecipato al concertone e tanti altri nei giorni seguenti hanno continuato a portare indumenti in sede: maglioni, giacche a vento, scarponi, scarpe e berretti, riempiendo le stanze in ogni angolo. Selezionato, smistato e inscatolato dagli Alpini, ora il materiale partirà per le zone colpite dal sisma, non appena il centro di coordinamento indicherà la destinazioni precise.
L'assegno di 4.500 euro, invece, verrà devoluto ai progetti di ricostruzione
portati avanti dall'Associazione nazionale Alpini: in particolare, per due centri polifunzionali ad Amatrice e Accumuli e per una scuola ad Arquata del Tronto. Sarà l'Ana stessa ad affidare e gestire direttamente i lavori e l'avanzamento dei cantieri potrà essere seguito sul sito dell'associazione.
Visto il successo della manifestazione canora, potrebbe essere accolto l’invito di Moustapha Fall rappresentante del coro Daltrocanto ovvero ripetere il raduno corale per eventi solidali ma anche per manifestare la ricchezza musicale della Marca trevigiana. Così, quella che è nata come manifestazione spontanea sull’onda emotiva dei disastri avventi in Centro Italia, potrebbe diventare – sottolinea Mario Conte - “un appuntamento fisso che testimoni la ricchezza, la varietà e la vitalità del mondo corale trevigiano”.

Ecco i nomi dei cori partecipanti:
Coro Stella Alpina, Voci d’Oltrefiera, Coro interculturale Daltrocanto, Coro ANA La Sorgente di Morgano, Coro Getsemani, Coro Le Nostre Voci di Dosson, Coro ANA Preganziol, Schola Cantorum Santa Bona, Corale polifonica Luigi Pavan, Coro Sante Zanon.

Galleria fotograficaGalleria fotografica