Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Indagini iniziate nel 2015: alcuni arresti e numerose segnalazioni

SPACCIO TRA MONTEBELLUNA E CASTELFRANCO, SEI ARRESTI

Vasta operazione antidroga dei carabinieri di Treviso


TREVISO - E' in corso una vasta operazione antidroga dei carabinieri del comando provinciale di Treviso che, con unità cinofile, stanno dando esecuzione a 6 misure cautelari in carcere emesse dal gip del tribunale nei confronti di altrettanti soggetti residenti nella Marca Trevigiana e nella provincia di Belluno. I sei sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di un fiorente spaccio di hashish sulle piazze di Montebelluna e Castelfranco Veneto e nei relativi hinterland.

L'operazione, spiega una nota dei Carabinieri, costituisce la parte culminante di una attività che si protrae dal 2015 ed aveva già portato ad alcuni arresti in flagranza di reato e al sequestro di ingenti quantitativi di stupefacente oltre alla individuazione di centinaia di assuntori tra i quali alcuni insospettabili.