Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/264: PIERO TARUFFI, L'"UOMO FRECCIA"

Un evento alla Montecchia celebra l'ingegnere- pilota


PADOVA - Atleti, piloti, e Vip al Golf della Montecchia, sabato 25 maggio, a celebrare Piero Taruffi, la “Volpe argentata”. L’evento, nella sua terza edizione, intende essere una giornata di celebrazione dell’indimenticabile pilota. Ci sarà il concorso di eleganza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il sindaco Manildo: "Questi giochi vanno limitati o eliminati"

SLOT MACHINE, GIRO DI VITE DELLA POLIZIA LOCALE

Controlli in 50 locali, 40 le sanzioni comminate


TREVISO - Slot machine, arriva il giro di vite della polizia locale di Treviso. Una quarantina le sanzioni elevate dagli agenti nel corso dei controlli effettuati nei giorni scorsi. I locali destinatari dei controllo sono stati una cinquantina tra bar, ristoranti, tabaccherie e sale slot. Oltre alla violazione dell’ordinanza sindacale e alla sanzione di 50 euro per il mancato rispetto degli orari imposti, dalle 10 alle 13 e dalle 10 alle 22, in alcuni casi gli agenti hanno riscontrato diverse violazioni alla normativa statale commerciale vigente. Durante uno degli ultimi controlli effettuati è stata anche accertata la presenza all'interno di un locale di un uomo di nazionalità croata (unica persona all'interno dell'esercizio pubblico) che svolgeva funzioni di barista, nonostante non fosse assunto con nessun tipo di contratto. Lo stesso dichiarava di essere il compagno della titolare dell'attività. Il soggetto, privo di documenti e con atteggiamento ostile al controllo amministrativo in atto, veniva accompagnato in comando, fotosegnalato in quanto privo di documenti. Inoltre dopo accertamenti più approfonditi nei suoi confronti, sono stati riscontrati vari reati a suo carico ma nulla di pendente. Il locale ed il soggetto sono stati quindi segnalati d'ufficio all'ispettorato del lavoro per gli sviluppi del caso.
“Le slot machine vanno limitate, se non definitivamente eliminate dalle attività – dichiara il sindaco Giovanni Manildo – il loro utilizzo ha prodotto effetti negativi anche nella nostra città”.
Parole confermate anche dal vicesindaco e assessore alla Coesione sociale Roberto Grigoletto: "Nel corso del 2016 gli agenti hanno svolto diverse attività proprio per prevenire questo fenomeno ed è stato formato del personale ad hoc. Per capire l’entità del problema è sufficiente pensare che la provincia di Treviso è al 19esimo posto per raccolta di denaro, pari a 894.00 euro pro capite. Inoltre rispetto alla spesa pro capite per gioco d'azzardo, la provincia di Treviso vanta una cifra di 1.086 euro pro capite, rispetto ai 1.400 euro della media nazionale. Cifre che escludono il gioco online e per questo sottostimata”.