Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sistemeranno 3 chilometri di sentieri nel parco dello Storga

NEL VIVO L'ESERCITAZIONE DI PROTEZIONE CIVILE

Impegnati 188 volontari da tutta la provincia


TREVISO - La pioggia ha reso ancora più realistica la simulazione di condizioni di emergenza, anche se ha rallentato un po' i lavori. E' entrata nel vivo la mega esercitazione della Protezione civile provinciale in corso al parco del Sant'Artemio e dello Storga.
Impegnati 188 volontari, di 88 associazioni territorio, oltre alla PC dell'Ana, al Suem, ai Vigili del fuoco e ai Carabinieri. Obiettivo: addestrare gli uomini e mettere a punto le procedure in caso di una violenta tromba d'aria.
Ieri nella prima giornata, scattato l'allarme alle 12.30, era stato montato il campo base all'ingresso del Sant'Artemio. Una vera e propria piccola cittadella con cucina mobile in grado di servire 180 pasti all'ora e tendone mensa da cento posti, carrello ufficio, modulo servizi igienici e bagni, quattro tende pneumatiche per complessivi 48 posti letto, la stazione mobile trasmissioni, centro cruciale, poichè in caso di calamità le chiamate telefoniche, in media, aumentano del 600% mandando in tilt ogni rete. E ancore torri faro, motopompe, gruppi elettrogeni, con due camion per il trasporto dell'attrezzatura e dei carrelli. Presente, al campo sarà anche un'ambulazna con relativo personale medico e infermieristico.
Oltre alle simulazioni, tra oggi e domenica i volontari si dedicheranno anche alla messa in sicurezza di circa tre chilomentri di percorsi all'interno del parco dello Storga: i vari gruppi elimineranno la vegetazione in eccesso, sistemeranno i sentieri, ricorstruiranno staccionate, smantelleranno e riposizioneranno passerelle ormai fatiscenti.
"Ringrazio la passione dei nostri uomini della Protezione Civile, impegnati qui e anche nei luoghi del terremoto - ha detto Stefano Marcon, presidente della Provincia di Treviso - siamo orgogliosi di aver messo in pratica questa esercitazione perchè la formazione è fondamentale. Peccato per il tempo che non ha consentito di lavorare bene al Parco della Storga ma siamo certi che proseguiremo coi lavori". E il numero uno dell'amministrazione provinciale ha ribadito anche come si stiano cercando sponsor privati per poter garantire una manutenzione continua alla splendida area naturale che circonda la sede.  L'esercitazione stessa è resa possibile grazie al contributo di Ascotrade e BIM Piave e il supporto tecnico di Pasta Zara, Acqua Minerale San Benedetto e Contarina.