Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Imprevista sconfitta interna dopo aver dominato metà gara

SECONDA BOTTA DI FILA: JESI PASSA AL PALAVERDE 76-71

Buona partita di DeCosey e Negri ma non è bastato


TREVISO - Seconda botta di fila: quest'anno non era mai successo. Dopo Bologna, Jesi espugna il Palaverde al termine di una partita strana, dominata per metà dalla De' Longhi ma poi scivolata di mano. Momento nero, non c'è che dire. Novità in quintetto per entrambe le formazioni: Pillastrini schiera a sorpresa Saccaggi e Negri, mentre Cagnazzo è costretto a rinunciare al play titolare Alessandri per una botta subita in allenamento in settimana. In avvio Davis piazza subito una tripla incredibile, ma TVB ha le idee chiare e soprattutto l’atteggiamento giusto: in cinque minuti piazza un parziale di 11-0 grazie a Fantinelli, Perry e cinque punti di Matteo Negri, compresa la tripla che costringe Cagnazzo al minuto di sospensione a metà quarto. Jesi rientra in campo con le idee più chiare e soprattutto con un Bowers in formato Lupin: due palle rubate e trasformate in quattro punti dalla guardia americana valgono un primo riavvicinamento (16-10). Maganza sotto canestro causa qualche grattacapo a TVB con due giochi da 3 punti, ma La Torre e Moretti colpiscono dall’arco e il margine a fine primo quarto è rassicurante nonostante qualche palla persa di troppo (24-18). Maganza riprende il filo del discorso anche nella seconda frazione: canestro da sotto, poi due tiri liberi per la doppia cifra personale. Pillastrini si gioca la carta DeCosey e la giovane ala americana risponde alla grande: canestro in entrata e tripla, oltre ad un’ottima prestazione difensiva ed un paio di assist, di cui beneficiano Negri e Fantinelli. E così, dal possibile rientro jesino, TVB piazza un 13-0 chiuso da un canestro di Moretti per il 39-22 che vale il massimo vantaggio. Benevelli spezza il break con una tripla, Davis accorcia ulteriormente, ma Negri fa 2+1 e va a sua volta in doppia cifra. DeCosey c’è, ma si sveglia anche Bowers che da 3 sigilla il 44-32 con cui si va al riposo lungo. Ottimo il dato a rimbalzo con un 26-18 e 8 carambole offensive.
Bowers ne mette subito quattro in avvio di frazione e Maganza completa il mini-break, ma per TVB c’è un Matteo Negri in serata di grazia: con le sue incursioni l’ala bolognese spinge di nuovo TVB alla doppia cifra di vantaggio. E quando Davis e Bowers tornano a martellare, Negri risponde, stavolta col tiro da tre. Jesi comunque è in fiducia e recupera punto dopo punto fino a portarsi a -1 grazie ad un Maganza sempre concreto sotto le plance. Qui si sveglia Moretti, che ben coadiuvato da Rinaldi e Perry portano TVB al 62-56 di fine quarto. Cagnazzo si prende un tecnico per proteste proprio sull’ultima azione, e così il quarto periodo potrebbe iniziare nel migliore dei modi per TVB, ma Moretti sbaglia il libero e Treviso perde palla. Ne approfittano prima Maganza, poi Bowers per il -2. Qui Treviso ha un sussulto, grazie a Rinaldi e altri due falli tecnici, uno di squadra e uno ad un nervoso Davis. Moretti infatti fa 2/2 poi la tripla di capitan Fantinelli vale il 69-60 al 34’. Peccato che sul più bello finisca la benzina per la De’ Longhi, che non segna praticamente più eccetto un canestro di Perry nell’ultimo minuto. Jesi ha il merito di crederci e trova delle triple importanti da Benevelli e due di fila da Davis. Pillastrini prova a mischiare le carte, ma la palla non entra più. Jesi espugna il Palaverde e ora non ci sarà troppo tempo per leccarsi le ferite: sabato sera, 11 Febbraio, alle 21 arriva la Virtus.

DE’ LONGHI TREVISO BASKET – TERMOFORGIA AURORA JESI 71-76
DE’ LONGHI: Fantinelli 9 (3/7, 1/5), Saccaggi 2 (1/2, 0/5), Negri 17 (5/8, 2/6), Perry 13 (5/8, 0/1), Ancellotti 0 (0/2, 0/1); La Torre 3 (1/1 da 3), Moretti D. 11 (3/6, 1/5), Malbasa, Rinaldi 9 (3/4, 0/2), DeCosey 7 (2/4, 1/2). NE: Barbante, Poser. All.: Pillastrini
TERMOFORGIA: Battisti 3 (0/1, 1/2), Bowers 19 (7/12, 1/4), Davis 21 (3/9, 3/10), Benevelli 13 (2/3, 3/6), Maganza 20 (7/11 da 2); Moretti S. 0 (0/1 da 2), Janelidze, Picarelli 0 (0/1 da 3). NE: Alessandri, Scali. All.: Cagnazzo
ARBITRI: Giovannetti, Wassermann, Callea
NOTE: pq 24-17, sq 44-32, tq 62-56. Tiri liberi: Treviso 9/11, Jesi 14/20. Rimbalzi: Treviso 26+22 (Perry 6+4), Jesi 10+21 (Maganza 5+4). Assist: Treviso 19 (Fantinelli 6), Jesi 16 (Bowers 7). Fallo tecnico panchina Jesi al 30’00” (62-56) ed al 32’22” (64-60), a Davis al 33’13” (65-60). 5 falli: nessuno. Spettatori: 5023.