Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La debuttante vincitrice. A sostenerla l'allenatrice Barbara Bertelli

BARBARA POZZOBON: IMPRESA STORICA ALLA MARATÓN ACUĀTICA RĖO CORONDA

Conquista la vetta del podio dopo 57 km con un tempo di 8 ore 53'42''


SANTA FE' - CORONDA - Barbara Pozzobon centra l'impresa storica e vince la 43° edizione della Maratón Acuàtica Rìo Coronda.
La trevigiana ventitreenne di Maserada sul Piave nuotatrice di USD Hydros ha tagliato per prima il traguardo della prima tappa del FINA Open Water Swiming Grand Prix 2017 con un tempo di 8 ore 53'42''.

Un debutto da protagonista per Barbara che ha vinto una gara leggendaria per il mondo del nuoto, una maratona di 57 km lungo il fiume Coronda.
La competizione è ritenuta prestigiosa non solo per il suo alto coefficiente di difficoltà ma anche per la sua storia e tradizione. È un evento molto atteso in Argentina dove anche quest'anno erano circa centomila gli spettatori a seguire la gara lungo il percorso.

Barbara si è imposta tra le sedici donne ingara ed è la prima nuotatrice italiana a trionfare nelle 43 edizioni di storia della Santa Fe – Coronda.
La concorrenza agguerrita vedeva favorite prima dello start le atlete del calibro di Pilar Geijo, pluricampionessa argentina già protagonista di sette edizioni della Maratona, la russa Olga Kozydub, vincitrice dell’edizione 2013.
Tra le altre cinque italiane in gara: Fabiana Lamberti, seconda classificata nell’ultima edizione; Martina Grimaldi, bronzo nei 10 km individuali alle Olimpiadi di Londra 2012 e oro nei 25 km ai campionati del mondo di Barcellona 2013; Alice Franco, pluricampionessa europea, giunta seconda (con 9 ore 01’ 20”) alle spalle di Barbara in un podio completato dalla francese Aurelie Muller (9 ore 05’ 13”).

Non poteva cominciare in modo migliore il 2017 per Barbara: dopo la partecipazione al primo europeo tra gli assoluti nell’estate del 2016 a Hoorn, a inizio anno riceve il via libera alla partecipazione al Grand Prix della FINA . Nell'impegnativa trasferta in Argentina Barbara è stata seguita dalla sua allenatrice Barbara Bertelli.

All’orizzonte ci sono le altre quattro gare dell’Open Water Swimming Grand Prix, che a luglio farà tappa in Canada per la Traversée internationale du lac St-Jean, in agosto in Macedonia per la Ohrid Swimming Marathon e a settembre in Italia per la Maratona del Golfo Capri – Napoli.
Barbara può guardare queste gare non più con gli occhi della debuttante, ma con la reputazione della vincente, la stessa che adesso le può permettere di sognare altri due importanti appuntamenti internazionali: i campionati mondiali vasca lunga il prossimo luglio a Budapest e le Universiadi a Taipei a fine agosto.