Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La catena umana dei giovanissimi ha disegnato un grande nodo blu

OLTRE 500 RAGAZZI IN PIAZZA PER DIRE NO AL BULLISMO

A Maserada flash mob degli alunni di elementari e medie


MASERADA SUL PIAVE - Oltre cinquecento bambini e ragazzi si sono ritrovati in piazza a Maserada per dire stop al bullismo.
Questa mattina, gli alunni delle classi quarte e quinte delle scuole elementari e quelli delle scuole medie del comune trevigiano hanno dato vita ad un flash-mob davanti al municipio: i ragazzi hanno indossato una maglia blu e una maschera dello stesso colore e, grazie alla collaborazione delle insegnanti, prendendosi per mano, hanno formato una catena umana sempre più lunga fino a formare il disegno di un nodo blu, il simbolo contro il bullismo che vuole rappresentare il valore fondamentale del loro messaggio: fermezza sull’uguaglianza
L'obiettivo è quello di sensibilizzare tutta la cittadinanza contro le sopraffazioni e le violenze, fisiche e psicologiche, nella vita reale e anche nel mondo virtuale del web e dei social network, di cui sempre più spesso sono vittime adolescenti e giovanissimi. Non a caso, l'iniziativa è stata attuata in occasione della “Prima giornata nazionale contro il bullismo e il cyber-bullismo a scuola”, nell'ambito del piano nazionale lanciato il 17 ottobre scorso dal ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e accompagnato da un protocollo d’intesa fra il ministero stesso e la Commissione dei Diritti e Doveri in internet, siglato dalla ministra Stefania Giannini e dalla Presidente della Camera Laura Boldrini.
"E’ importante che la sensibilizzazione a un problema, che spesso viene sottovalutato, parta proprio dall’interesse degli studenti che sono direttamente coinvolti – spiega il sindaco di Maserada, Anna Sozza – ma i ragazzi vanno accompagnati nella consapevolezza e per questo è fondamentale il coinvolgimento del corpo insegnante e delle istituzioni che devono indicare ai giovani il giusto indirizzo".
Nonostante il meteo avverso, l’evento si è concluso con grande fervore dei ragazzi che hanno fornito l'ingrediente fondamentale alla buona riuscita: l’entusiasmo.

Galleria fotograficaGalleria fotografica