Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Le analisi hanno confermanoil tipo C, avviata profilassi

INSEGNANTE 43ENNE CON MENINGITE A CASTELFRANCO

Da ieri sera in condizioni serie in Terapia intensiva


CASTELFRANCO - Nuovo caso di meningite nella Marca: una donna 43enne, insegnante, è ricoverata da venerdì sera all'ospedale di Castelfranco per un'infezione da Meningococco di tipo C.
A comunicarlo è la stessa direzione sanitaria dell'Ulss 2 Marca Trevigiana. La donna, residente nella zona, venerdì sera, intorno alle 19, si è presentata al pronto soccorso castellano. Gli esami di laboratorio eseguiti dalla Microbiologia, hanno confermato la natura della malattia. Così dalle 22 la paziente è ricoverata in Terapia intensiva in condizioni serie. L’azienda sanitaria ha attivato subito il Dipartimento di Prevenzione che sta provvedendo, secondo quanto previsto dalle linee guida, alla profilassi sui contatti stretti (ovvero i familiari) e, data la professione della signora, su quelli nel luogo di lavoro.
La direzione dell'Ulss, come in altre occasioni, ricorda che il meningococco non si diffonde così facilmente come il comune raffreddore o come l’influenza e può trasmettersi solo per contatto molto stretto.