Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/261: IL RITORNO DELLA TIGRE

Tiger Woods trionfa nel Mastersdi Augusta


AUGUSTA - Questo è il primo Major stagionale, il più ambito. Ha luogo nella consueta cornice dell’Augusta National, in Georgia, quel percorso tanto voluto dal mitico campione Bobby Jones. In Campo è presentela crema dei professionisti,i migliori giocatori del mondo, e tra...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/260: WGC, L'ÉLITE MONDIALE SI SFIDA IN MATCH PLAY

Vittoria a Kisner, ottimo terzo Francesco Molinari


AUSTIN (TEXAS) - È il secondo dei quattro eventi stagionali del World Golf Championship, le cui gare sono di livello inferiore solo ai major. Il WGC -Dell Technologies Match Play che si gioca in Texas sul percorso dell’Austin CC, è di spessore assoluto: nel field sono stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/259: AL VIA LA NUOVA STAGIONE DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Come di consueto l'Aigg apre il campionato 2019 al Marco Simone


ROMA - La primavera era già esplosa, quando siamo andati a Roma per l’avvio del tour dei giornalisti golfisti. Alla prima giornata di tappa, però, abbiamo preso la pioggia. Come di consueto, il primo incontro era al Marco Simone Golf & Country Club, alle porte di Roma, che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Intanto risponde alle cure l'insegnante di Castelfranco

NUOVO CASO DI MENINGITE ALL'OSPEDALE DI TREVISO

Un 45enne ricoverato per infezione da pneumococco


TREVISO - Si susseguono ormai i casi di meningite nella Marca: da questa mattina all'ospedale di Treviso è ricoverato un 45enne, risultato affetto, in seguito agli esami di laboratorio, da un'infezione da pneumococco. Il paziente si trova ora in Terapia intensiva in condizioni cliniche stazionarie.
Nel frattempo, come comunica l'Ulss 2, risponde alle cure e migliora leggermente la 43enne castellana, colpita da meningite da meningococco di tipo C.
La donna, insegnante all'istituto Rosselli, si trova ancora nel reparto di Terapia Intensiva, dove è stata accolta venerdì sera, dopo essersi presentata al Pronto soccorso con sintomi compatibili con diverse diagnosi.
La paziente, le cui condizioni sono serie e tutt’ora impegnative, rimane in prognosi riservata. Il quadro clinico, però, è in lieve e costante miglioramento, pur non essendo la signora ancora fuori pericolo.
La direzione sanitaria dell’Ulss fa presente che non può esserci alcuna relazione tra i due casi. La meningite da pneumococco, infatti, a differenza di altri tipi di meningite non dà origine a focolai epidemici. Per questo motivo non richiede nemmeno interventi di profilassi antibiotica sui familiari e i contatti stretti.
La direzione aziendale ribadisce anche in questa occasione che, per qualsiasi dubbio, il cittadino può rivolgersi tranquillamente al proprio medico di famiglia. I professionisti della medicina generale e della continuità assistenziale, infatti, hanno tutte le competenze necessarie per dare una risposta appropriata.