Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e università coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'uomo si è presentato stamattina al Pronto soccorso

ANCORA UN CASO DI MENINGITE A TREVISO

Un 48enne ricoverato al Ca' Foncello per pneumococco


TREVISO - Sono ormai quasi quotidiani i casi di meningite registrati nella Marca. Il terzo consecutivo in meno di una settimana riguarda un 48enne trevigiano, ricoverato da questa mattina, martedì, all'ospedale del capoluogo. Gli esami di laboratori hanno accertato che l'origine dell'infezione è dovuta al pneumococco, forma meno preoccupante, anche per le possibilità di contagio, della malattia.
Come comunicato dall'Ulss 2 Marca Trevigiana, il paziente è giunto al Pronto Scoccorso del Ca’ Foncello nella prima mattinata. Completate la tipizzazione e l’identificazione del ceppo, da parte della Microbiologia, l'uomo è stato ricoverato nel reparto di Malattie Infettive, dove si trova tuttora: il suo quadro clinico è, definito, stazionario.
La Direzione dell'Ulss 2 conferma, come in altre occasioni, che la meningite da pneumococco a differenza di altri tipi di meningite non dà origine a focolai epidemici. Per questo motivo non richiede nemmeno interventi di profilassi antibiotica sui familiari e i contatti stretti. Si presenta con casi isolati durante tutto l’anno, prevalentemente in inverno e primavera.

“Ci rendiamo conto che la serie di coincidenze di questi ultimi giorni possano generare apprensioni nei cittadini non facilitano la tranquillità di molti – sottolinea il direttore generale Francesco Benazzi -. Da parte dell’azienda sanitaria c’è il massimo dell’attenzione. Quest’anno, l’influenza stagionale è stata eccezionalmente aggressiva. Alcuni casi possono essere conseguenze di complicazioni della stessa sindrome influenzale. Stiamo seguendo tutti i casi molto attentamente ed i cittadini troveranno da parte nostra ogni giusta e adeguata risposta. Ribadisco che, per qualsiasi dubbio, il cittadino può rivolgersi tranquillamente anche al proprio medico di famiglia. Come abbiamo detto più volte, I professionisti della medicina generale e della continuità assistenziale, infatti, hanno tutte le competenze necessarie per dare una risposta appropriata.