Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/264: PIERO TARUFFI, L'"UOMO FRECCIA"

Un evento alla Montecchia celebra l'ingegnere- pilota


PADOVA - Atleti, piloti, e Vip al Golf della Montecchia, sabato 25 maggio, a celebrare Piero Taruffi, la “Volpe argentata”. L’evento, nella sua terza edizione, intende essere una giornata di celebrazione dell’indimenticabile pilota. Ci sarà il concorso di eleganza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Avrebbe colpito più volte la vittima alla testa mentre dormiva

DELITTO DELLA STAZIONE, L'OMICIDA HA UN VOLTO

Arrestato un 33enne italo-cileno con precedenti per droga


TREVISO - Ha un volto il presunto omicida di Giampietro Piccolo, il clochard trovato ucciso alla stazione ferroviaria di Treviso mercoledì mattina.
La Polizia ha arrestato Andres Guizzetti Williams, 33 anni, cittadino italiano di origine cilena, già noto alle forze dell’ordine per i suoi numerosi precedenti in materia di sostanze stupefacenti e furti. Dopo l’analisi della scena del crimine, gli uomini della Questura di Treviso hanno ricostruito la dinamica dell’efferato delitto: la vittima è stata colpita, più volte e con violenza, alla testa con un corpo contundente, verosimilmente mentre era assopita.
Attraverso gli accurati rilievi effettuati, nell’immediatezza del fatto, dalla Polizia Scientifica, gli investigatori hanno elaborato un quadro indiziario che ha condotto al fermo del presunto assassino, che è stato portato al carcere di Treviso.