Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitÓ coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Avrebbe colpito pi¨ volte la vittima alla testa mentre dormiva

DELITTO DELLA STAZIONE, L'OMICIDA HA UN VOLTO

Arrestato un 33enne italo-cileno con precedenti per droga


TREVISO - Ha un volto il presunto omicida di Giampietro Piccolo, il clochard trovato ucciso alla stazione ferroviaria di Treviso mercoledì mattina.
La Polizia ha arrestato Andres Guizzetti Williams, 33 anni, cittadino italiano di origine cilena, già noto alle forze dell’ordine per i suoi numerosi precedenti in materia di sostanze stupefacenti e furti. Dopo l’analisi della scena del crimine, gli uomini della Questura di Treviso hanno ricostruito la dinamica dell’efferato delitto: la vittima è stata colpita, più volte e con violenza, alla testa con un corpo contundente, verosimilmente mentre era assopita.
Attraverso gli accurati rilievi effettuati, nell’immediatezza del fatto, dalla Polizia Scientifica, gli investigatori hanno elaborato un quadro indiziario che ha condotto al fermo del presunto assassino, che è stato portato al carcere di Treviso.