Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/177: I GIORNALISTI GOLFISTI SONO SALITI IN MONTAGNA

Ad Asiago, Petersberg e St. Vigil l'"Alps tour" dell'Aigg


TREVISO - Per il secondo anno consecutivo, con l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti ci siamo concessi un trio di gare di montagna su mete belle e impegnative, in Veneto e in Alto Adige: il Golf Asiago nell’altipiano dei Sette Comuni, il Petersberg a Monte San Pietro - Nova...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/176: IN PORTOGALLO IL CAMPIONATO EUROPEO DI GOLF PARALIMPICO

Tra i protagonisti azzurri anche Pietro Andrini di Ca' della Nave


QUINTA DO LAGO - È talvolta impressionante pensare a dove può arrivare l’essere umano con la propria volontà. Persone portatrici di gravissimi handicap, come la cecità, che riescono a praticare determinate discipline sportive, financo lo sci. In questo caso...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/175: PARLA INGLESE L'OPEN DE FRANCE

Tommy Fleetwood vince l'evento Rolex Series di Parigi


PARIGI - È partito il giorno 29 giugno a Guyancourt, al golf National nei pressi di Parigi, il maggior incontro della stagione golfistica 2017, l’evento Rolex Series del Tour europeo “Race to Dubai”, l’HNA Open de France. È una tappa importante del circuito...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Due i traguardi volanti, premiati i più giovani e i più anziani

TREVISO MARATHON 1.4, TUTTI GLI EVENTI LUNGO IL PERCORSO

Il territorio è pronto ad accogliere la corsa internazionale


CONEGLIANO - Il territorio è pronto ad accogliere la Treviso Marathon 1.4 domenica 5 marzo con colore, animazione, spettacolo, pubblico e associazioni.

Una giornata di sport agonistico ma anche di divertimento, passione, incitamento e applausi.
I 42,195 km della maratona trevigiana promettono di regalare emozioni speciali ai partecipanti, anche per il contorno che i volontari dei comuni coinvolti nel passaggio della corsa internazionale stanno predisponendo. Animazioni, momenti di ballo, concerti, punti ristoro e accoglienza, traguardi volanti: questo e molto altro attende i maratoneti e gli iscritti alla seconda Treviso Half Marathon.



Si partirà da Conegliano
, il tracciato poi attraverserà Mareno di Piave transitando in località Ramera prima di approdare in centro. Tra le varie associazioni coinvolte, l’Uc Gino Bartali che a Ramera proporrà intrattenimento con musica, biciclette e i giovanissimi ad applaudire i primi e gli ultimi. Davanti al municipio ci sarà l’Atletica Mareno, con musica dal vivo e gruppo con ballo. Presenti anche i gruppi Avis e Aido.

Toccherà poi a Vazzola, che come Mareno, sarà coinvolta da due passaggi. Importante sarà l'impegno dei volontari impegnati per il presidio delle strade: dagli Alpini alla Protezione Civile comunale, dai Bersaglieri alla Bocciofila, dal GS Team Bici Vazzola ai Carabinieri in Congedo di Codognè alla Protezione Civile Montello.
Due i “traguardi volanti”. Il primo, al 10° km, promosso dall’Avis (presente anche l’Aido) davanti al municipio di piazza Vittorio Emanuele e dedicato ai due concorrenti, maschio e femmina, più giovani che riceveranno una bella felpa. Il Gruppo Giovani Borgo Loreto e la Pro Loco proporranno, in via Cal De Prade, all’altezza del capitello della Madonna di Loreto (12° km), musica e stuzzichini, per coloro che non guarderanno il cronometro. Il secondo traguardo volante è previsto al secondo passaggio nel territorio comunale di Vazzola ed è promosso dalla Cantina Bonotto delle Tezze in via Duca d’Aosta nella frazione di Tezze, al 30° km della maratona: al più anziano e alla più anziana in dono un magnum di Raboso del Centenario della Grande Guerra. Il gruppo Borgo Malanotte, la Pro Loco San Gregorio Tezze e il gruppo “I sempre quei” animeranno invece il caratteristico Borgo Malanotte, con vestiti d’epoca e rappresentazione di antichi mestieri per un viaggio indietro nel tempo fino al mondo rurale degli anni ’40 e ’50. Tra le altre associazioni coinvolte lungo il percorso vazzolese: Pattinaggio e Calcio a 5, Ninfea Centro Ippico, Arca Nuoto, Vazzolese, Volley e Tiro alla Fune.
Il viaggio dei maratoneti proseguirà verso San Polo di Piave, passando per la frazione di Rai e Ormelle, lungo il fiume Lia fino alla Chiesa dei Templari a Tempio (18° km), uno tra i punti più caratteristici di quest'edizione. A Ormelle grande impegno tra gli altri, dei volontari dell’Ana. A San Polo, dove il tracciato toccherà anche il centro, con il Castello Giol (23° km), scenderanno “in strada” il gruppo Alpini, i Carabinieri in Congedo, La Pro Loco, l’Avis e altre associazioni sportive e non.
Il tracciato proseguirà per Cimadolmo, con il passaggio a San Michele di Piave (28° km). Dalla Pro Loco alla Polisportiva Voluntas, da La Grangia al Gruppo Scout, dagli Amatori Calcio all’Avis, al GS Stabiuzzo, tanti sia i volontari (presenti lungo il percorso nel settore spugnaggio, negli incroci per la sicurezza della viabilità, nei punti ristoro) che la cittadinanza a sostegno dei corridori.
Prima di rientrare a Conegliano, passaggio per un breve tratto del comune di Santa Lucia di Piave, presente con diverse associazioni (dagli Alpini ai Carabinieri in Congedo, dalla Pro Loco al Comitato Antica Fiera).

Poi l’arrivo a Conegliano, dove attesissimo è il ritorno dei maratoneti per il lungo, immenso applauso finale.