Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/238: IL CAMPIONATO ITALIANO DI DOPPIO DELL'AIGG

Al club Cherv˛ il torneo intitolato a Paolo Dal Fior


SIRMIONE - Concluso il Challenge AIGG che ci ha portato a giocare sui più bei Campi d’Italia, e insabbiata la Coppa delle Nazioni dall’esito meno brillante per la squadra dell’Italia (sesto posto), vinta dalla Germania a Villa Carolina, era ora la volta del Campionato...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/237: L'OPEN D'ITALIA DEI CAMPIONI PARALIMPICI

Lo svedese Joakim Bj÷rkman si conferma imbattibile


CREMA - Sotto l’egida di EDGA (European Disabled Golf Association), si è giocata a Crema la 18esima edizione del torneo italiano per giocatori disabili, aperta a tutte le tipologie di disabilità. Il torneo, appena concluso, si è giocato sulla distanza di trentasei buche,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Il Comune ha pagato per modificare il progetto ora cestinato"

CICLABILE DI VIA SANTA BONA, "50MILA EURO SPRECATI"

I leghisti Conte e Barbisan attaccano l'amministrazione comunale


TREVISO - Cinquantamila euro dei cittadini che rischiano di essere sprecati. E' l'acusa che Mario Conte, capogruppo in Consiglio comunale e Riccardo Barbisan, ex consigliere comunale ed ora consigliere regionale, entrambi della Lega Nord, rivolgono all'amministrazione Manildo. Oggetto: il progetto per una pista ciclabile in via Santa Bona Nuova. Secondo la documentazione raccolta dai due esponenti trevigiani del Carroccio, l'attuale giunta ha ripreso il vecchio progetto della precedente amministrazione, datato 2007-08, per realizzare un percorso da viale della Repubblica a via mandruzzato, dal costo di 1,44 milioni di euro. Visti i quasi dieci anni trascorsi, nel maggio scorso la giunta ha incaricato l'ingegner Adalberto Vergani di aggiornare il progetto, adeguandolo alle nuove esigenze ed aggiungendovi nuove fognature e illuminazione pubblica, per un valore complessivo dell'operazione intorno ai 2 milioni di euro. La parcella del progettista è costata appunto 50.117,60 euro. Ma fin qui i due rappresentanti della Lega non contestano nulla, anzi ribadiscono di condividere l'iniziativa di costruire la pista: il problema, affermano, è che l'amministrazione di centrosinistra avrebbe cambiato ancora idea, complice anche l'esclusione da un bando di finanziamento regionale (peraltro limitato, al massimo, a 300mila euro) . Ad un'interrogazione in materia del consigliere Conte, infatti, l'assessore Michielan ha risposto che non esiste alcun progetto, ma si prevede di averlo pronto per la prossima primavera. "A maggio affidi un incarico professionale e a dicembre scopri non di avere risorse? Che razza di programmazione è? - attaccano Conte e Barbisan -. E perchè hanno speso 50mila euro per un progetto che butteranno in un cestino?".
Lunedì sera il sindaco Manildo e i suoi assessori presenteranno la pista ciclabile in un incontro pubblico a Santa Bona. Se il progetto sarà mutato di nuovo, i rappresentanti dell'opposizione minacciano di rivolgersi alla Corte dei Conti per danno erariale. 

Galleria fotograficaGalleria fotografica