Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/240: A DONNAFUGATA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG 2018

I giornalisti golfisti si sfidano in Sicilia


DONNAFUGATA - Il maltempo aveva imperversato fino il giorno prima, e continuava a devastare parte della Sicilia. Non eravamo in molti giornalisti praticanti di golf provenienti da mezza Italia, a prendere il coraggio e andar a sostenere il Campionato già da tempo programmato. Donnafugata, il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/238: IL CAMPIONATO ITALIANO DI DOPPIO DELL'AIGG

Al club Chervò il torneo intitolato a Paolo Dal Fior


SIRMIONE - Concluso il Challenge AIGG che ci ha portato a giocare sui più bei Campi d’Italia, e insabbiata la Coppa delle Nazioni dall’esito meno brillante per la squadra dell’Italia (sesto posto), vinta dalla Germania a Villa Carolina, era ora la volta del Campionato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, non risiedono in città: chiesto il foglio di via

LANCIAVANO BOTTIGLIE NEL CANALE DI VIA ZORZETTO

Quattro persone identificate dalla Polizia locale in centro


TREVISO - Nuova tornata di controlli contro il degrado urbano e il consumo di bevande alcoliche e stupefacenti in via Zorzetto e nei giardinetti di Sant'Andrea. A metterli in atto domenica sera la Polizia locale di Treviso.
Gli agenti di pattuglia in centro storico, con il supporto della centrale operativa, hanno identificato quattro persone; un pakistano del 1973, un italiano di Carbonera del 1991 (già noto per episodi legati al consumo di stupefacenti) e due marocchini, entrambi del 1990, uno di Villorba ed uno di Casale Sul Sile. Costoro, dopo aver bevuto, si divertivano a distruggere le bottiglie vuote sulla riva del canale che scorre nella via.
“Contro il degrado abbiamo chiesto il massimo impegno alla polizia locale – dichiara il sindaco Giovanni Manildo –. Massimo impegno e massimo sforzo perché una città bella e sicura è anche più serena da vivere per i trevigiani e più attraente per i turisti”.
“I risultati dei controlli, effettuati anche in questo weekend, dimostrano un’efficace presenza della nostra polizia locale– aggiunge l’assessore alla Sicurezza, Roberto Grigoletto - sempre più numerosa, anche a piedi, per le strade della città”.
Nel corso del controllo è anche emerso che uno dei soggetti, noto agli operatori, era destinatario di un provvedimento restrittivo da parte della magistratura e per questo sarà segnalato per la violazione all'obbligo di dimora nel territorio del comune di Carbonera. Nei confronti delle altre persone, non residenti a Treviso, la Municipale procederào alla segnalazione all'autorità di pubblica sicurezza competente per l'emanazione di adeguati provvedimenti amministrativi. “In casi come questi il Daspo rappresenta una strumento utile – chiude il sindaco – affinché l’allontanamento avvenga in tempi veloci”.