Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e università coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il sindaco Zambon: "Evento ideale nell'anno della candidatura all'Unesco"

"BELLINI E I BELLINIANI", A CONEGLIANO ARRIVANO LE PRIME OPERE

La mostra sarà inaugurata sabato a Palazzo Sarcinelli


CONEGLIANO - E' ormai scattato il conto alla rovescia per l'inaugurazione della mostra "Bellini e i Belliniani", promossa dal Comune di Conegliano e da Civita Tre Venezie. L'esposizione aprirà ufficialmente i battenti a Palazzo Sarcinellidal 25 febbraio.
Ad accogliere l'arrivo delle opere nella sede espositiva, in questi giorni, c'era anche il sindaco Floriano Zambon. "Dopo 'Un Cinquecento Inquieto' nel 2014, seguito da 'Carpaccio, Vittore e Benedetto' nel 2015 e, nel 2016 da 'I Vivarini', l'indagine approda alla figura imprescindibile di Giovanni Bellini, scelta tanto più opportuna nel quinto centenario della morte del maestro - sottoliena il primo cittadino coneglianese -. Bellini ha lasciato indubbiamente il segno inconfondibile del suo passaggio, ha creato punti di riferimento che hanno fatto scuola per un consistente numero di pittori, stilemi di cui possiamo riconoscere gli elementi costitutivi. La mostra ideale nell'anno della candidatura italiana delle colline del Prosecco Superiore a patrimonio dell'Unesco."

Galleria fotograficaGalleria fotografica