Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/256: FRANCESCO MOLINARI CAMPIONE ALL'ARNOLD PALMER

Fantastico ultimo giro e vittoria del torinese


ORLANDO (FLORIDA) - Torna in campo Francesco Molinari. Lo fa ancora una volta nel leggendario sito di “Arnold Palmer Invitational”. Il torneo (7-10 marzo), dedicato al grande campione americano scomparso nel 2016, si gioca al Bay Hill Club & Lodge (par 72), di Orlando in Florida. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/255: FRANCESCO SECCO APRE LA STAGIONE A "I SALICI"

Il club pių vicino alla cittā di Treviso prosegue il rinnovamento


TREVISO - Golf Club “I Salici”, un bel giardino dove giocare a Golf. Per me una montagna di ricordi.Non sono del tutto compiuti gli impegnativi lavori al Golf Club “I Salici”, opere intese a rendere il club più importante nel complesso della Ghirada, la cittadella...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/254: IN MESSICO IL RIENTRO IN CAMPO DI FRANCESCO MOLINARI

Il torinese chiude 17° nel torneo vinto da Dustin Johnson


CITTA' DEL MESSICO - Il campionato mondiale messicano segna il rientro in campo di Francesco Molinari, nella prima delle contese stagionali del World Golf Championship. Il torneo si disputa al Club de Golf Chapultepec di Città del Messico, con un montepremi di 10.250.000 dollari....continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il sindaco Zambon: "Evento ideale nell'anno della candidatura all'Unesco"

"BELLINI E I BELLINIANI", A CONEGLIANO ARRIVANO LE PRIME OPERE

La mostra sarā inaugurata sabato a Palazzo Sarcinelli


CONEGLIANO - E' ormai scattato il conto alla rovescia per l'inaugurazione della mostra "Bellini e i Belliniani", promossa dal Comune di Conegliano e da Civita Tre Venezie. L'esposizione aprirà ufficialmente i battenti a Palazzo Sarcinellidal 25 febbraio.
Ad accogliere l'arrivo delle opere nella sede espositiva, in questi giorni, c'era anche il sindaco Floriano Zambon. "Dopo 'Un Cinquecento Inquieto' nel 2014, seguito da 'Carpaccio, Vittore e Benedetto' nel 2015 e, nel 2016 da 'I Vivarini', l'indagine approda alla figura imprescindibile di Giovanni Bellini, scelta tanto più opportuna nel quinto centenario della morte del maestro - sottoliena il primo cittadino coneglianese -. Bellini ha lasciato indubbiamente il segno inconfondibile del suo passaggio, ha creato punti di riferimento che hanno fatto scuola per un consistente numero di pittori, stilemi di cui possiamo riconoscere gli elementi costitutivi. La mostra ideale nell'anno della candidatura italiana delle colline del Prosecco Superiore a patrimonio dell'Unesco."

Galleria fotograficaGalleria fotografica