Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/257: AL PLAYERS CHAMPIONSHIP TRIONFA RORY MCILROY

In Florida il torneo considerato il "quinto major"


FLORIDA - È questo il torneo tra i più attesi del PGA Tour, considerato quasi un quinto major. L’evento ha il montepremi più alto al mondo, ben 12,5 milioni di dollari, con prima moneta di 2.250.000. Oltre a questi, sono in palio 600 punti per la FedEx Cup, che...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/256: FRANCESCO MOLINARI CAMPIONE ALL'ARNOLD PALMER

Fantastico ultimo giro e vittoria del torinese


ORLANDO (FLORIDA) - Torna in campo Francesco Molinari. Lo fa ancora una volta nel leggendario sito di “Arnold Palmer Invitational”. Il torneo (7-10 marzo), dedicato al grande campione americano scomparso nel 2016, si gioca al Bay Hill Club & Lodge (par 72), di Orlando in Florida. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/255: FRANCESCO SECCO APRE LA STAGIONE A "I SALICI"

Il club più vicino alla città di Treviso prosegue il rinnovamento


TREVISO - Golf Club “I Salici”, un bel giardino dove giocare a Golf. Per me una montagna di ricordi.Non sono del tutto compiuti gli impegnativi lavori al Golf Club “I Salici”, opere intese a rendere il club più importante nel complesso della Ghirada, la cittadella...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Domani l'incontro con il direttore generale Benazzi

CUP ULSS 2, LA SOCIETÀ APPALTATRICE CONFERMA GLI ESUBERI

I sindacati: "Rivedere tutto il piano organizzativo"


TREVISO - Il piano di riorganizzazione del Cup predisposto dalla ati (associazione temporanea di imprese) tra Anthesys, Elda e Ibm, assegnataria dell’appalto del servizio di centralino per le prenotazioni dell'Ulss 2, conferma le posizioni già comunicate nel primo incontro riguardo l’esubero di personale. Questo quanto emerge dalla riunione tenuta oggi tra i sindacati e la cooperativa appaltatrice del servizio di call center.
A riferirlo Marta Casarin della Fp Cgil di Treviso, Patrizia Manca, della Fisascat Cisl Belluno Treviso, e Beniamino Gorza, della Uil Fp, che hanno già chiesto alla consorzio di rivedere in toto il piano organizzativo, tra cui il mantenimento del call center a Treviso.

Tale piano è per le organizzazioni sindacali non solo insostenibile dal punto di vista della tenuta occupazionale, ma elaborato su una base di ore insufficienti a garantire il servizio all’utenza.

Domani le organizzazioni sindacali all’incontro con il direttore generale dell’Ulss 2 evidenzieranno tutte le preoccupazioni e le richieste a nome dei lavoratori e ribadiranno ancora una volta la volontà di salvaguardare tutti i posti di lavoro e reddito dei lavoratori nonché il servizio erogato.