Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/197: IL RITORNO DI TOGER WOODS

Il campione di nuovo sul green nel "Torneo degli eroi"


NASSAU - Un evento atteso, e da molti auspicato: il fuoriclasse Tiger Woods 41enne di Cypress (California), si rimette in gioco. È sceso in campo dal 30 novembre al 3 dicembre all’Albany Golf Course (par 72) di Nassau, a New Providence sulle isole Bahamas, praticamente a casa sua,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/196: AD ALICANTE LA SFIDA ITALIA - SPAGNA DEI GIORNALISTI

Vincono gli iberici, ma è festa per tutti


ALICANTE (SPA) - Ad Alicante, il match “Periodistas España-Italia”, la tradizionale sfida dei giornalisti spagnoli nostri antagonisti, in un clima di grande amicizia. È il più cordiale e allegro tra gli incontri internazionali che nella stagione vede i giornalisti...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/195: A DUBAI IL GRAN FINALE DELL'EUROPEAN TOUR

Rahm vince il torneo, classifica generale a Fleetwood


DUBAI - Con la disputa del DP World Tour Championship Dubai (16-19 novembre), è terminata al Jumeirah Golf Estates (Par 72), la stagione dell’European Tour cui hanno partecipato i primi sessanta classificati nell’ordine di merito della "Race To Dubai". Unico italiano in gara...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Domani l'incontro con il direttore generale Benazzi

CUP ULSS 2, LA SOCIETÀ APPALTATRICE CONFERMA GLI ESUBERI

I sindacati: "Rivedere tutto il piano organizzativo"


TREVISO - Il piano di riorganizzazione del Cup predisposto dalla ati (associazione temporanea di imprese) tra Anthesys, Elda e Ibm, assegnataria dell’appalto del servizio di centralino per le prenotazioni dell'Ulss 2, conferma le posizioni già comunicate nel primo incontro riguardo l’esubero di personale. Questo quanto emerge dalla riunione tenuta oggi tra i sindacati e la cooperativa appaltatrice del servizio di call center.
A riferirlo Marta Casarin della Fp Cgil di Treviso, Patrizia Manca, della Fisascat Cisl Belluno Treviso, e Beniamino Gorza, della Uil Fp, che hanno già chiesto alla consorzio di rivedere in toto il piano organizzativo, tra cui il mantenimento del call center a Treviso.

Tale piano è per le organizzazioni sindacali non solo insostenibile dal punto di vista della tenuta occupazionale, ma elaborato su una base di ore insufficienti a garantire il servizio all’utenza.

Domani le organizzazioni sindacali all’incontro con il direttore generale dell’Ulss 2 evidenzieranno tutte le preoccupazioni e le richieste a nome dei lavoratori e ribadiranno ancora una volta la volontà di salvaguardare tutti i posti di lavoro e reddito dei lavoratori nonché il servizio erogato.