Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/216: LA CINA ╚ VICINA ANCHE SUL GREEN

A Pechino, lo svedese Bjork supera Otaegui


TREVISO - Ed ecco l’Open di questo Paese fino a ieri tanto lontano da noi, e che oggi, in quanto a Golf e non solo, si sta portando in pole position nel mondo.Il Volvo China Open, torneo dell’European Tour che si avvale dell’organizzazione dell’Asian Tour, si gioca al Topwin...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/215: ALLA MONTECCHIA VA IN SCENA IL BANCA GENERALI INVITATIONAL

Quarta tappa del circuito sponsorizzato dal gruppo bancario


SELVAZZANO DENTRO (PD) - In un ambiente speciale, la gara di golf 18 buche stableford, contrassegnata dall’esclusività e dal prestigio di “Banca Generali Private”. Era la quarta delle sette tappe del “Trofeo di golf area nord est” sponsorizzato da Banca...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/214: IL CHALLENGE AIGG RITORNA IN VENETO

Giornalisti golfisti impegnati a Frassanelle e al Colli Berici


PADOVA/VICENZA - Il Challenge dei Giornalisti Golfisti d’Italia 2018, dopo le giornate romane è arrivato in Veneto, nel padovano e nel vicentino. Abbiamo giocato in due particolarissimi Campi, ambientati in luoghi molto interessanti. Nella prima giornata abbiamo goduto della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Domani l'incontro con il direttore generale Benazzi

CUP ULSS 2, LA SOCIET└ APPALTATRICE CONFERMA GLI ESUBERI

I sindacati: "Rivedere tutto il piano organizzativo"


TREVISO - Il piano di riorganizzazione del Cup predisposto dalla ati (associazione temporanea di imprese) tra Anthesys, Elda e Ibm, assegnataria dell’appalto del servizio di centralino per le prenotazioni dell'Ulss 2, conferma le posizioni già comunicate nel primo incontro riguardo l’esubero di personale. Questo quanto emerge dalla riunione tenuta oggi tra i sindacati e la cooperativa appaltatrice del servizio di call center.
A riferirlo Marta Casarin della Fp Cgil di Treviso, Patrizia Manca, della Fisascat Cisl Belluno Treviso, e Beniamino Gorza, della Uil Fp, che hanno già chiesto alla consorzio di rivedere in toto il piano organizzativo, tra cui il mantenimento del call center a Treviso.

Tale piano è per le organizzazioni sindacali non solo insostenibile dal punto di vista della tenuta occupazionale, ma elaborato su una base di ore insufficienti a garantire il servizio all’utenza.

Domani le organizzazioni sindacali all’incontro con il direttore generale dell’Ulss 2 evidenzieranno tutte le preoccupazioni e le richieste a nome dei lavoratori e ribadiranno ancora una volta la volontà di salvaguardare tutti i posti di lavoro e reddito dei lavoratori nonché il servizio erogato.