Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/197: IL RITORNO DI TOGER WOODS

Il campione di nuovo sul green nel "Torneo degli eroi"


NASSAU - Un evento atteso, e da molti auspicato: il fuoriclasse Tiger Woods 41enne di Cypress (California), si rimette in gioco. È sceso in campo dal 30 novembre al 3 dicembre all’Albany Golf Course (par 72) di Nassau, a New Providence sulle isole Bahamas, praticamente a casa sua,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/196: AD ALICANTE LA SFIDA ITALIA - SPAGNA DEI GIORNALISTI

Vincono gli iberici, ma è festa per tutti


ALICANTE (SPA) - Ad Alicante, il match “Periodistas España-Italia”, la tradizionale sfida dei giornalisti spagnoli nostri antagonisti, in un clima di grande amicizia. È il più cordiale e allegro tra gli incontri internazionali che nella stagione vede i giornalisti...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/195: A DUBAI IL GRAN FINALE DELL'EUROPEAN TOUR

Rahm vince il torneo, classifica generale a Fleetwood


DUBAI - Con la disputa del DP World Tour Championship Dubai (16-19 novembre), è terminata al Jumeirah Golf Estates (Par 72), la stagione dell’European Tour cui hanno partecipato i primi sessanta classificati nell’ordine di merito della "Race To Dubai". Unico italiano in gara...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Introdotte figure professionali e attenzione ai premi di risultato

AGLI OPERAI AGRICOLI TREVIGIANI UN AUMENTO DI STIPENDIO DEL 2,3%

Rinnovato il contratto provinciale di lavoro della categoria


TREVISO - Rinnovato il contratto provinciale di lavoro per gli operai agricoli e florovivaisti trevigiani. Il nuovo accordo è stato sottoscritto dalle organizzazioni impenditoriali Confagricoltura, Cia e Coldiretti e dai sindacati Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil.
Il contratto interessa i lavoratori occupati a tempo indeterminato e stagionali che operano nella Marca trevigiana. Tra i punti principali un incremento retributivo complessivo del 2,3 per cento per tutte le categorie di addetti, a decorrere dal 1° febbraio 2017.
Altra novità è l’introduzione di nuove figure professionali più confacenti ad un’agricoltura moderna e in continua evoluzione. Sia nel comparto della viticoltura, sia in quello dell’agricoltura tradizionale e degli allevamenti zootecnici, sono state inserite figure di operai specializzati e specializzati super che si occupano di mansioni particolari come la gestione delle attrezzature di cantina, la conduzione delle vendemmiatrici, il controllo dei dispositivi degli impianti di biogas, la conduzione di macchine semoventi in zone disagiate.
Di particolare rilevanza, infine, l’impegno assunto dalle parti nell’affrontare il capitolo dei premi di risultato, legati a incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza e innovazione. Le parti hanno concordato di sottoscrivere entro il 30 settembre 2017 un accordo specifico per rendere applicabile la normativa alle aziende agricole e florovivaiste della provincia di Treviso che intendano attivare i premi di risultato. È stato deciso, parallelamente, l’avvio di una fase di sperimentazione della durata di 12 mesi, con il coinvolgimento dell’Ebat, l’ente bilaterale dell’agricoltura trevigiana, in funzione di ente coordinatore: verrà individuato un campione di 30 aziende rappresentative dei settori produttivi più significativi della provincia, su cui testare l’applicazione degli indicatori di maggiore interesse.
Lo sforzo delle parti, nel corso della trattativa, è stato quello di coniugare le nuove esigenze delle aziende agricole con la salvaguardia e la tutela dei lavoratori impegnati nel settore.