Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/216: LA CINA È VICINA ANCHE SUL GREEN

A Pechino, lo svedese Bjork supera Otaegui


TREVISO - Ed ecco l’Open di questo Paese fino a ieri tanto lontano da noi, e che oggi, in quanto a Golf e non solo, si sta portando in pole position nel mondo.Il Volvo China Open, torneo dell’European Tour che si avvale dell’organizzazione dell’Asian Tour, si gioca al Topwin...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/215: ALLA MONTECCHIA VA IN SCENA IL BANCA GENERALI INVITATIONAL

Quarta tappa del circuito sponsorizzato dal gruppo bancario


SELVAZZANO DENTRO (PD) - In un ambiente speciale, la gara di golf 18 buche stableford, contrassegnata dall’esclusività e dal prestigio di “Banca Generali Private”. Era la quarta delle sette tappe del “Trofeo di golf area nord est” sponsorizzato da Banca...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/214: IL CHALLENGE AIGG RITORNA IN VENETO

Giornalisti golfisti impegnati a Frassanelle e al Colli Berici


PADOVA/VICENZA - Il Challenge dei Giornalisti Golfisti d’Italia 2018, dopo le giornate romane è arrivato in Veneto, nel padovano e nel vicentino. Abbiamo giocato in due particolarissimi Campi, ambientati in luoghi molto interessanti. Nella prima giornata abbiamo goduto della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'uomo, un 56enne tedesco, illeso, è stato recuperato dal soccorso alpino

PRECIPITA CON IL PARAPENDIO SUL MONTE GRAPPA

Il pilota è rimasto sospeso su un albero


BORSO DEL GRAPPA - Alle 15.40 il 118 di Treviso ha allertato il Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa per un parapendio precipitato sul Monte Grappa, il cui pilota era rimasto sospeso tra gli alberi, tra il settimo e l'ottavo tornante della provinciale Giardino. Una squadra ha quindi raggiunto il luogo indicato a valle della strada, a circa 560 metri di altitudine, assieme all'ambulanza del Suem di Crespano. L'uomo, 56 anni, tedesco, fortunatamente illeso, si era nel frattempo avvicinato e legato con un cordino a una delle piante, sganciandosi dall'imbrago. Assicurato con una corda, il pilota è stato quindi calato a terra per cinque metri.