Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/197: IL RITORNO DI TOGER WOODS

Il campione di nuovo sul green nel "Torneo degli eroi"


NASSAU - Un evento atteso, e da molti auspicato: il fuoriclasse Tiger Woods 41enne di Cypress (California), si rimette in gioco. È sceso in campo dal 30 novembre al 3 dicembre all’Albany Golf Course (par 72) di Nassau, a New Providence sulle isole Bahamas, praticamente a casa sua,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/196: AD ALICANTE LA SFIDA ITALIA - SPAGNA DEI GIORNALISTI

Vincono gli iberici, ma è festa per tutti


ALICANTE (SPA) - Ad Alicante, il match “Periodistas España-Italia”, la tradizionale sfida dei giornalisti spagnoli nostri antagonisti, in un clima di grande amicizia. È il più cordiale e allegro tra gli incontri internazionali che nella stagione vede i giornalisti...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/195: A DUBAI IL GRAN FINALE DELL'EUROPEAN TOUR

Rahm vince il torneo, classifica generale a Fleetwood


DUBAI - Con la disputa del DP World Tour Championship Dubai (16-19 novembre), è terminata al Jumeirah Golf Estates (Par 72), la stagione dell’European Tour cui hanno partecipato i primi sessanta classificati nell’ordine di merito della "Race To Dubai". Unico italiano in gara...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Le lavoratrici avanzavano stipendi, venerdì assemblea

PROGETTO VITA, L'ULSS PAGA GLI STIPENDI PER LA COOPERATIVA

Accordo con i sindacati, scongiurato lo sciopero


TREVISO - Sciopero scongiurato: è stato trovato un accordo riguardo alle 130 lavoratrici della Coop Progetto Vita, che gestisce l'assistenza scolastica ai bambini con disabilità in diversi comuni trevigiani. L’incontro di oggi all’Ispettorato Territoriale del Lavoro ha portato alla firma di un'intesa tra sindacati di categoria – Funzione Pubblica Cigl e Fisascat Cisl - e Ulss 2. Assenti, invece, i rappresentanti della cooperativa. A partire proprio dalle retribuzioni di febbraio, non ancora pagate, l’accordo prevede che l’azienda sanitaria si sostituisca in solido alla coop nel garantire ai dipendenti la regolare corresponsione degli stipendi ogni 25 del mese per tutta la durata dell’appalto.
Per quanto concerne le pendenze economiche arretrate e a oggi non saldate, le organizzazioni sindacali si occuperanno di effettuare tutte le verifiche necessarie e nei casi di inadempienza, in base alla norme in materia di appalti pubblici, si appelleranno alla committenza Ulss.
I sindacati auspicano che l’accordo possa mettere la parola fine a una vertenza che va avanti da troppo tempo, senza ulteriori trattative e forme di protesta che potrebbero pregiudicare il servizio alla cittadinanza. Il 10 marzo è prevista un’assemblea dei lavoratori di due ore nella sede ospedaliera di Pieve di Soligo alla quale è stata invitata anche la dirigenza dell'Ulss.