Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitÓ coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

La Fondazione opera nel territorio dell'Alta Marca Trevigiana valorizzando la realtÓ locale

FONDAZIONE FABBRI, IL 2017 DEDICATO AL QUARANTENNALE

Nel 1977 fa moriva il Senatore, un pensatore attuale e moderno


PIEVE DI SOLIGO - Quarant'anni nel 1977 fa moriva il Senatore Francesco Fabbri, originario di Pieve di Soligo, dedicò la vita intera all'impegno politico e sociale.

Nel 2003 nasce, per volere della Famiglia Fabbri, del comune di Pieve di Soligo e di BIM Piave la Fondazione Francesco Fabbri istituita per celebrare il ricordo e le azioni dei senatore, scomparso a soli 55 anni.

Francesco Fabbri, nato nel 1921, durante la seconda guerra mondiale viene fatto prigioniero dai tedeschi e sopporta due anni di carcere senza cedere alle lusinghe del collaborazionismo; uscito dal campo di prigionia, torna in Italia e partecipa alla vita politica, a partire dalla carica di consigliere comunale fino a diventare Ministro, dimostrando fin da subito grande capacità innovativa, accompagnata da una fortissima coscienza sociale.

La Fondazione opera nel territorio dell'Alta Marca Trevigiana, con un approccio di tipo glocal, agendo nel territorio valorizzando l'identità e la realtà locale avvalendosi di strumenti e linguaggi innovativi, accreditati e diffusi nella comunità internazionale. Essa promuove azioni ed iniziative di sviluppo culturale, sociale ed economico in dialogo con i soggetti territoriali pubblici o privati. Nell'anno del quarantennale dalla scomparsa del Senatore, il programma di Fondazione Fabbri diventa più fitto di eventi e manifestazioni, nell'intento di essere un "tramite" per l'intera comunità.

L'intervista a Giustino Moro, presidente della Fondazione Francesco Fabbri e a Federico Della Puppa, membro del comitato scientifico.

Galleria fotograficaGalleria fotografica