Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/197: IL RITORNO DI TOGER WOODS

Il campione di nuovo sul green nel "Torneo degli eroi"


NASSAU - Un evento atteso, e da molti auspicato: il fuoriclasse Tiger Woods 41enne di Cypress (California), si rimette in gioco. È sceso in campo dal 30 novembre al 3 dicembre all’Albany Golf Course (par 72) di Nassau, a New Providence sulle isole Bahamas, praticamente a casa sua,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/196: AD ALICANTE LA SFIDA ITALIA - SPAGNA DEI GIORNALISTI

Vincono gli iberici, ma è festa per tutti


ALICANTE (SPA) - Ad Alicante, il match “Periodistas España-Italia”, la tradizionale sfida dei giornalisti spagnoli nostri antagonisti, in un clima di grande amicizia. È il più cordiale e allegro tra gli incontri internazionali che nella stagione vede i giornalisti...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/195: A DUBAI IL GRAN FINALE DELL'EUROPEAN TOUR

Rahm vince il torneo, classifica generale a Fleetwood


DUBAI - Con la disputa del DP World Tour Championship Dubai (16-19 novembre), è terminata al Jumeirah Golf Estates (Par 72), la stagione dell’European Tour cui hanno partecipato i primi sessanta classificati nell’ordine di merito della "Race To Dubai". Unico italiano in gara...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Intervista al neo presidente di Confartigianato provinciale

UNO STATUTO DEI LAVORI PER TUTELARE GLI AUTONOMI

Il progetto di Vendemiano Sartor, leader degli artigiani


TREVISO - Uno "statuto dei lavori" che dia tutele ai lavoratori autonomi e alle loro famiglie. E' il progetto rilanciato da Vendemiano Sartor, da poco più di un mese presidente di Confartigianato Marca Trevigiana, per riaccendere la voglia di fare impresa. Una voglia - spiega - negli ultimi anni un po' offuscata dalla cris.
Dopo un periodo di forte difficoltà, sottolinea artor, l'artigianato trevigiano manda segnali miglioramento. Il numero complessivo delle imprese, nel 2016, ha subito un ulteriore calo, ma il dato nascoende dinamiche differenti: se le imprese più strutturate reggono e, anzi, crescono, soffrono soprattutto le ditte individuali. Un dato che può riaprire l'annoso dibattito sulla necessità che le piccole imprese si inrandiscano. Per il leader degli artigiani, tuttavia, più delle dimensioni, conta il valore aggiunto che l'impresa apporta alla fliera.
Sul settore pesa anche la crisi delle banche venete e l'annunciata fusione tra Veneto Banca e Popolare di Vicenza rischia di comportare un uletriroe restrizione nel credito. Ad essere più penalizzate già sono le piccole imprese: "Paradossale, perchè il 70% delle sosfferenze è dovuto al 5% dei prestiti, quelli al di sopra di 500mila euro".

Galleria fotograficaGalleria fotografica