Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/216: LA CINA ╚ VICINA ANCHE SUL GREEN

A Pechino, lo svedese Bjork supera Otaegui


TREVISO - Ed ecco l’Open di questo Paese fino a ieri tanto lontano da noi, e che oggi, in quanto a Golf e non solo, si sta portando in pole position nel mondo.Il Volvo China Open, torneo dell’European Tour che si avvale dell’organizzazione dell’Asian Tour, si gioca al Topwin...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/215: ALLA MONTECCHIA VA IN SCENA IL BANCA GENERALI INVITATIONAL

Quarta tappa del circuito sponsorizzato dal gruppo bancario


SELVAZZANO DENTRO (PD) - In un ambiente speciale, la gara di golf 18 buche stableford, contrassegnata dall’esclusività e dal prestigio di “Banca Generali Private”. Era la quarta delle sette tappe del “Trofeo di golf area nord est” sponsorizzato da Banca...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/214: IL CHALLENGE AIGG RITORNA IN VENETO

Giornalisti golfisti impegnati a Frassanelle e al Colli Berici


PADOVA/VICENZA - Il Challenge dei Giornalisti Golfisti d’Italia 2018, dopo le giornate romane è arrivato in Veneto, nel padovano e nel vicentino. Abbiamo giocato in due particolarissimi Campi, ambientati in luoghi molto interessanti. Nella prima giornata abbiamo goduto della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Intervista al neo presidente di Confartigianato provinciale

UNO STATUTO DEI LAVORI PER TUTELARE GLI AUTONOMI

Il progetto di Vendemiano Sartor, leader degli artigiani


TREVISO - Uno "statuto dei lavori" che dia tutele ai lavoratori autonomi e alle loro famiglie. E' il progetto rilanciato da Vendemiano Sartor, da poco più di un mese presidente di Confartigianato Marca Trevigiana, per riaccendere la voglia di fare impresa. Una voglia - spiega - negli ultimi anni un po' offuscata dalla cris.
Dopo un periodo di forte difficoltà, sottolinea artor, l'artigianato trevigiano manda segnali miglioramento. Il numero complessivo delle imprese, nel 2016, ha subito un ulteriore calo, ma il dato nascoende dinamiche differenti: se le imprese più strutturate reggono e, anzi, crescono, soffrono soprattutto le ditte individuali. Un dato che può riaprire l'annoso dibattito sulla necessità che le piccole imprese si inrandiscano. Per il leader degli artigiani, tuttavia, più delle dimensioni, conta il valore aggiunto che l'impresa apporta alla fliera.
Sul settore pesa anche la crisi delle banche venete e l'annunciata fusione tra Veneto Banca e Popolare di Vicenza rischia di comportare un uletriroe restrizione nel credito. Ad essere più penalizzate già sono le piccole imprese: "Paradossale, perchè il 70% delle sosfferenze è dovuto al 5% dei prestiti, quelli al di sopra di 500mila euro".

Galleria fotograficaGalleria fotografica