Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e università coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Appuntamento giovedì 9 marzo ore 18 alla in piazzetta della Torre

IL LATO NOIR DELLA FESTA DELLA DONNA

Al Mecenate Tea Lounge Valeria Benatti e Katia Tenti parleranno dei loro romanzi


TREVISO - “Il rosa e il nero. Cronache e storie, due scrittrici a confronto” giovedì 9 marzo ore 18 alla Mecenate Tea Lounge le due scrittrici Valeria Benatti e Katia Tenti dialogheranno con la giornalista Sara D'Ascenzo sui loro rispettivi romanzi.

A ridosso della Festa della donna, un appuntamento con due scrittrici che racconteranno il mondo del noir declinato al femminile.
La giornalista radiofonica e storica voce di Rtl Valeria Benatti parlerà del suo libro “Gocce di veleno” edito da Giunti e Katia Tenti, esperta di devianza, di “Nessuno muore in sogno” edito da Marsilio.

In "Gocce di veleno" Valeria Benatti racconta la storia di Claudia, della sua ossessione per Barbablù, del suo tentativo di guarire da un amore malato e pericoloso. La gelosia di lui è eccessiva, le sue minacce reali: «Se mi tradisci, ti ammazzo». Ma Claudia glielo ha sentito dire così tante volte che non ci fa più caso. Non ha paura, pensa che lui si prenda gioco di lei, non crede che possa ucciderla davvero, anche se a Barbablù ogni tanto piace far scorrere la lama di un coltello sulla sua pancia, percorrendola tutta, dal pube ai seni. L'ossessione continua fino a quando un giorno, all'improvviso, lei vede negli occhi di lui lampi di odio puro e finalmente si spaventa.


Katia Tenti apre il suo "Nessuno muore in sogno" nella Bolzano della primavera 1999. Una ragazza viene trovata senza vita, riversa a pancia in giù sul divano, in un anonimo monolocale immerso nel bosco. È nuda, i capelli le sono stati tagliati di netto, e sul corpo ha strane cicatrici. Secondo il medico legale, è morta per soffocamento. Pochi giorni prima, una stimata dentista del posto era stata uccisa con le stesse modalità: il capoluogo altoatesino è forse minacciato da un serial killer? Il pubblico ministero Jakob Dekas è costretto a rientrare dalle ferie e a immergersi nel caso insieme alla collega Emma Blaas, al maresciallo Barra, agli altri membri della squadra investigativa e a un nuovo consulente ovvero il capitano dei carabinieri Santo Malacarne, esperto di omicidi seriali. Le indagini però si rivelano più difficili del previsto per il pm cinico e solitario, che della ragazza assassinata, Claudia Von Dellemann, è stato amante.


Mecenate Tea Lounge
piazzetta della Torre, 9 - Treviso