Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitą coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il 21 maggio l'assemblea dei 6.200 soci

CREDITO TREVIGIANO, NEL 2016 UTILE NETTO DI 3,16 MILIONI

Il consiglio della bcc di Vedelago approva il bilancio


VEDELAGO - Credito Trevigiano chiude il 2016 con un utile netto di 3,16 milioni di euro.
Il cda della banca di credito cooperativo con sede a Vedelago ha approvato il bilancio dell'esercizio da poco concluso. Ora il documento verrà sottoposto all'assemblea dei 6.200 soci, convocata il 21 maggio al Palamazzalovo di Montebelluna.
La raccolta diretta è aumentata di 37 milioni con un incremento su base annua del 3,7% a dimostrazione che la fiducia di soci e clienti è in crescita. La raccolta indiretta è cresciuta dell’8,2% pari a 27 milioni e soprattutto si segnala positivamente la parte del risparmio gestito (fondi comuni, gestioni patrimoniali e assicurazioni) con un + 23% . La raccolta globale, quindi, cresce di 64 milioni rispetto alla fine del 2015 segnando un più 4,8%. “Nel corso del 2016, spiega Claudio Giacon direttore generale di Credito Trevigiano, la banca ha ceduto sofferenze per oltre 50 milioni di euro tramite due diverse operazioni. Questo risultato ha permesso di migliorare gli indicatori di “asset quality” della banca e di iniziare un percorso di convergenza verso gli standard qualitativi previsti dalla vigilanza europea.” La copertura dei crediti deteriorati è stata ulteriormente rafforzata ed ora si attesta al 61%, un livello superiore rispetto alla media nazionale, mentre le sofferenze risultano coperte per il 68% della quota capitale. Anche quest’anno il conto economico di Credito Trevigiano è aggravato da contributi da versare ai fondi di risoluzione nazionali ed europei oltre un nuovo contributo straordinario per le “famose”4 banche in risoluzione di 650 mila euro che si aggiungono al milione di euro versato lo scorso anno. “Il Consiglio d’Amministrazione, d’accordo con la direzione, ha un obiettivo prioritario: rafforzare il patrimonio della banca, conclude il presidente Pietro Pignata. Già ora i fondi propri della banca raggiungono gli 83 milioni di euro ( +3 milioni e mezzo rispetto lo scorso anno). Ma vogliamo incrementarlo ulteriormente perché la solidità patrimoniale costituisce la garanzia principale per una maggiore autonomia, in vista dell’adesione ad uno dei due gruppi bancari nazionali Questa è una finalità strategica che consideriamo indispensabile perché intendiamo proporci a soci e clienti come banca solida e sicura con un ruolo di protagonista nel territorio di competenza".