Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/197: IL RITORNO DI TOGER WOODS

Il campione di nuovo sul green nel "Torneo degli eroi"


NASSAU - Un evento atteso, e da molti auspicato: il fuoriclasse Tiger Woods 41enne di Cypress (California), si rimette in gioco. È sceso in campo dal 30 novembre al 3 dicembre all’Albany Golf Course (par 72) di Nassau, a New Providence sulle isole Bahamas, praticamente a casa sua,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/196: AD ALICANTE LA SFIDA ITALIA - SPAGNA DEI GIORNALISTI

Vincono gli iberici, ma è festa per tutti


ALICANTE (SPA) - Ad Alicante, il match “Periodistas España-Italia”, la tradizionale sfida dei giornalisti spagnoli nostri antagonisti, in un clima di grande amicizia. È il più cordiale e allegro tra gli incontri internazionali che nella stagione vede i giornalisti...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/195: A DUBAI IL GRAN FINALE DELL'EUROPEAN TOUR

Rahm vince il torneo, classifica generale a Fleetwood


DUBAI - Con la disputa del DP World Tour Championship Dubai (16-19 novembre), è terminata al Jumeirah Golf Estates (Par 72), la stagione dell’European Tour cui hanno partecipato i primi sessanta classificati nell’ordine di merito della "Race To Dubai". Unico italiano in gara...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Produzione raddoppiata e secondo operatore italiano del comparto

FASSA BORTOLO, CRESCE NEL BUSINESS DELLA CALCE

Acquisite la Barattoni di Schio e la Vilca di Villaga


SPRESIANO - Fassa Bortolo cresce nel settore della calce. Il gruppo di Spresiano mette a segno l'acquisizione di due aziende: la Calce Barattoni di schio e  la Vilca di Villaga, in provincia di Vicenza. Nel primo caso è già stato completato l'acquisto di una maggioranza di controllo del 79,79% delle quote. La seconda impresa è in concordato, ma l'acquisizione da parte dell'industria trevigiana pare ormai cosa fatta, si attende solo il via libera dell'assemblea dei creditori del prossimo aprile. L'investimento complessivo si aggira sui 40 milioni di euro, a cui se ne aggiungerà un'altra quindicina per ammodernare gli impianti, in partioclare per convertirli da carbone a scarti di legno. Confermati anche i circa cinquanta dipendenti totali, anzi sono previste anche alcune assunzioni.
Fassa Bortolo ai due suoi stabilimenti per la produzione di calce già attivi (nel quartier generale di Spresiano e a Montichiari) aggiunge così altri tre siti produttivi (la Vilca dispone anche di una struttura anche a Ceraino, in provincia di Verona): "In questo modo potremo rispondere meglio alle richieste di diverse qualità di prodotto da parte dei clienti - spiega il presidente Paolo Fassa -, e potremo rafforzare il nostro ruolo di secondo produttore italiano in questo comparto". La produzione, infatti, salirà dalle attuali 1.300 tonnellate al giorno a circa 2.500.
Oggi la calce rappresenta poco più del 5% del business complessivo del gruppo, specializzato nei vari prodotti per l'edilizia. "Ma continua ad avere un sono mercato e soprattutto la produzione si sta concentrando in pochi operatori", sottolinea l'imprenditore di Spresiano.
La produzione, un tempo destinata quasi esclusivamente all'edilizia, oggi trova impiego per il 60% nella siderurgia e per un altro 37-38% nell'industria chimica e della depurazione dei fumi e delle acque.
Fassa Bortolo, che ha chiuso il 2016 con un fatturato di 330 milioni, in aumento del 5%, conta, senza le ultime acquisizioni, 13 stabilimenti in tutto il mondo e 1.300 collaboratori.