Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/256: FRANCESCO MOLINARI CAMPIONE ALL'ARNOLD PALMER

Fantastico ultimo giro e vittoria del torinese


ORLANDO (FLORIDA) - Torna in campo Francesco Molinari. Lo fa ancora una volta nel leggendario sito di “Arnold Palmer Invitational”. Il torneo (7-10 marzo), dedicato al grande campione americano scomparso nel 2016, si gioca al Bay Hill Club & Lodge (par 72), di Orlando in Florida. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/255: FRANCESCO SECCO APRE LA STAGIONE A "I SALICI"

Il club pių vicino alla cittā di Treviso prosegue il rinnovamento


TREVISO - Golf Club “I Salici”, un bel giardino dove giocare a Golf. Per me una montagna di ricordi.Non sono del tutto compiuti gli impegnativi lavori al Golf Club “I Salici”, opere intese a rendere il club più importante nel complesso della Ghirada, la cittadella...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/254: IN MESSICO IL RIENTRO IN CAMPO DI FRANCESCO MOLINARI

Il torinese chiude 17° nel torneo vinto da Dustin Johnson


CITTA' DEL MESSICO - Il campionato mondiale messicano segna il rientro in campo di Francesco Molinari, nella prima delle contese stagionali del World Golf Championship. Il torneo si disputa al Club de Golf Chapultepec di Città del Messico, con un montepremi di 10.250.000 dollari....continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Produzione raddoppiata e secondo operatore italiano del comparto

FASSA BORTOLO, CRESCE NEL BUSINESS DELLA CALCE

Acquisite la Barattoni di Schio e la Vilca di Villaga


SPRESIANO - Fassa Bortolo cresce nel settore della calce. Il gruppo di Spresiano mette a segno l'acquisizione di due aziende: la Calce Barattoni di schio e  la Vilca di Villaga, in provincia di Vicenza. Nel primo caso è già stato completato l'acquisto di una maggioranza di controllo del 79,79% delle quote. La seconda impresa è in concordato, ma l'acquisizione da parte dell'industria trevigiana pare ormai cosa fatta, si attende solo il via libera dell'assemblea dei creditori del prossimo aprile. L'investimento complessivo si aggira sui 40 milioni di euro, a cui se ne aggiungerà un'altra quindicina per ammodernare gli impianti, in partioclare per convertirli da carbone a scarti di legno. Confermati anche i circa cinquanta dipendenti totali, anzi sono previste anche alcune assunzioni.
Fassa Bortolo ai due suoi stabilimenti per la produzione di calce già attivi (nel quartier generale di Spresiano e a Montichiari) aggiunge così altri tre siti produttivi (la Vilca dispone anche di una struttura anche a Ceraino, in provincia di Verona): "In questo modo potremo rispondere meglio alle richieste di diverse qualità di prodotto da parte dei clienti - spiega il presidente Paolo Fassa -, e potremo rafforzare il nostro ruolo di secondo produttore italiano in questo comparto". La produzione, infatti, salirà dalle attuali 1.300 tonnellate al giorno a circa 2.500.
Oggi la calce rappresenta poco più del 5% del business complessivo del gruppo, specializzato nei vari prodotti per l'edilizia. "Ma continua ad avere un sono mercato e soprattutto la produzione si sta concentrando in pochi operatori", sottolinea l'imprenditore di Spresiano.
La produzione, un tempo destinata quasi esclusivamente all'edilizia, oggi trova impiego per il 60% nella siderurgia e per un altro 37-38% nell'industria chimica e della depurazione dei fumi e delle acque.
Fassa Bortolo, che ha chiuso il 2016 con un fatturato di 330 milioni, in aumento del 5%, conta, senza le ultime acquisizioni, 13 stabilimenti in tutto il mondo e 1.300 collaboratori.