Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitÓ coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La storia dei gelatieri Bortolot inizia nel 1896 quando nonno Celeste emigra in Austria

IL MIGLIOR GELATO AL PROSECCO ╚ D'ESPORTAZIONE

La vittoria a Stefano Bortolot della gelateria Fratelli Bortolot a Cochem


VALDOBBIADENE - Il trofeo per il miglior gelato al prosecco di Valdobbiadene va oltralpe, alla Gelateria dei Fratelli Bortolot di Cochem in Germania.

La giuria di esperti riunitasi sabato pomeriggio all'agriturismo La Dolza di Follina ha gustato e assaggiato alla cieca ben 30 diversi gelati provenienti da artigiani del Triveneto, della Lombardia e appunto della Germania.I requisiti richiesti erano aspetto piacevole, consistenza cremosa e gusto con una persistenza permanenza dell'aroma al Prosecco.

In questa quinta edizione dei record, per la prima volta il premio vola oltralpe in una delle 2mila gelaterie italiane che fanno da portabandiera del made in Italy in Germania.

La vittoria è andata a Stefano Bortolot della gelateria Fratelli Bortolot a Cochem, seguito dal fratello Dario della gelateria Eiscafè sempre a Cochem. Il terzo posto è andato a Yuri Dal Paos, maestro gelatiere di San Vendemiano dove gestisce il Dolce Capriccio. Il premio è stato consegnato domenica in piazza Marconi a Valdobbiadene, direttamente dal presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia.

Il concorso è nato dal gemellaggio tra la MIG, Mostra Internazionale del Gelato di Longarone Fiere, e l'Antica Fiera di San Gregorio organizzata dal Comune di Valdobbiadene, per festeggiare come anteprima la Giornata Europea del Gelato Artigianale prevista il 24 marzo.

La storia dei gelatieri Bortolot inizia nel 1896 quando nonno Celeste emigra da Zoppè di Cadore (BL) in Austria, col primo carrettino. Da oltre un secolo, rappresentano la tradizione e il legame con l'eccellenza dei prodotti tipici locali e con questo premio tengono alta la bandiera del “vero” Prosecco Superiore tra i consumatori tedeschi.

Il record del coltello in cioccolato più grande del Mondo porta la firma di un bellunese: il cioccolatiere di Limana Mirco Delle Vecchia. Ha portato in Villa dei Cedri a Valdobbiadene una “britola”, il coltello simbolo dei vignaioli, interamente scavata da un blocco di cioccolato di una tonnellata.

Il Presidente Zaia ha dato il via alla degustazione per il pubblico.

Galleria fotograficaGalleria fotografica