Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/235: ALLA MONTECCHIA LA COPPA DEL MONDO DI TURKISH AIRLINES

Fa tappa in Veneto il campionato amatoriale sostenuto dalla compagnia aerea


SELVAZZANO DENTRO - Con una certa curiosità ho aderito all’invito propostomi dalla compagnia aerea, di partecipare al Turkish Airlines World Golf Cup 2018, inviatomi per tramite dell’Ufficio Stampa italiano della stessa; bello, han fatto le cose molto bene, degne del Club che li...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/234: MOLINARI DECISIVO NELLA RYDER CUP

L'azzurro trascina l'Europa alla vittoria sugli Usa


PARIGI - La tanto attesa storica sfida che ogni due anni mette in competizione gli Stati Uniti d’America e il Vecchio Continente, l’unica competizione in cui l’Europa ha una propria “Nazionale”, gioca sotto un’unica bandiera. I previsti 270mila spettatori, hanno...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/233: FEDEX CUP, IL RITORNO ALLA VITTORIA DI WOODS

Tiger trionfa ad Atlanta, classifica finale a Justin Rose


TREVISO - Istituita nel 2007, la FedEx Cup è un insieme di quattro tornei settimanali del PGA Tour; è una corposa manifestazione di Golf, con il merito di aver introdotto, per prima, il sistema playoff nel golf professionistico. Le gare infatti, quattro, che sono anche la conclusione...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Martedì 21 marzo la serata organizzata da Centro della Famiglia e Sant'Egidio

ORTI INVISIBILI, IL RITORNO DI PAOLINI AL COMUNALE

Sette artisti sul palco per regalare un orto ai senzatetto trevigiani


TREVISO - “Non si vede bene che col cuore, l’essenziale è invisibile agli occhi” questa massima di Saint-Exupéry racchiude il significato della serata “Orti Invisibili” martedi 21 marzo al Teatro Comunale di Treviso.

Una serata che segnerà un ritorno importante: Marco Paolini, trevigiano d’adozione torna, dopo anni, a calcare il palco del Comunale aderendo ad un importante progetto di inclusione sociale: “Orti Invisibili”.
Oltre a Paolini altri grandi nomi della cultura trevigiana d’esportazione hanno aderito con gratuità alla serata: Silvia Bugno, Giulio Casale, Tolo Marton, Mario Brunello, Mirko Artuso, Domenico Santonicola regaleranno al pubblico trevigiano una interpretazione tratta dal proprio repertorio nel campo del teatro, della danza moderna, della musica, dell’affabulazione, un pezzo del loro repertorio, del loro cuore e giardino segreto interiore: Orto Invisibile.

Un parola che torna importante visto il movimento di riconquista sociale dell'orto, che media quella del cibo, della terra, della comunità, del tempo. Un progetto che mira a restituire questi elementi proprio a coloro che ne sono più lontani.

Lo scopo è la raccolta di fondi per organizzare alla periferia di Treviso su terreno messo a disposizione dal Comune di Treviso un orto per i senzatetto affidato a Centro della Famiglia e a Comunità Sant’Egidio.
Di "Orti Invisibili" parliamo nell'intervista al coordinatore del Centro della Famiglia, Adriano Bordignon e al referente a Treviso della Comunità Sant’Egidio, Valerio Delfino.

Galleria fotograficaGalleria fotografica