Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/177: I GIORNALISTI GOLFISTI SONO SALITI IN MONTAGNA

Ad Asiago, Petersberg e St. Vigil l'"Alps tour" dell'Aigg


TREVISO - Per il secondo anno consecutivo, con l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti ci siamo concessi un trio di gare di montagna su mete belle e impegnative, in Veneto e in Alto Adige: il Golf Asiago nell’altipiano dei Sette Comuni, il Petersberg a Monte San Pietro - Nova...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/176: IN PORTOGALLO IL CAMPIONATO EUROPEO DI GOLF PARALIMPICO

Tra i protagonisti azzurri anche Pietro Andrini di Ca' della Nave


QUINTA DO LAGO - È talvolta impressionante pensare a dove può arrivare l’essere umano con la propria volontà. Persone portatrici di gravissimi handicap, come la cecità, che riescono a praticare determinate discipline sportive, financo lo sci. In questo caso...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/175: PARLA INGLESE L'OPEN DE FRANCE

Tommy Fleetwood vince l'evento Rolex Series di Parigi


PARIGI - È partito il giorno 29 giugno a Guyancourt, al golf National nei pressi di Parigi, il maggior incontro della stagione golfistica 2017, l’evento Rolex Series del Tour europeo “Race to Dubai”, l’HNA Open de France. È una tappa importante del circuito...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Martedì 21 marzo la serata organizzata da Centro della Famiglia e Sant'Egidio

ORTI INVISIBILI, IL RITORNO DI PAOLINI AL COMUNALE

Sette artisti sul palco per regalare un orto ai senzatetto trevigiani


TREVISO - “Non si vede bene che col cuore, l’essenziale è invisibile agli occhi” questa massima di Saint-Exupéry racchiude il significato della serata “Orti Invisibili” martedi 21 marzo al Teatro Comunale di Treviso.

Una serata che segnerà un ritorno importante: Marco Paolini, trevigiano d’adozione torna, dopo anni, a calcare il palco del Comunale aderendo ad un importante progetto di inclusione sociale: “Orti Invisibili”.
Oltre a Paolini altri grandi nomi della cultura trevigiana d’esportazione hanno aderito con gratuità alla serata: Silvia Bugno, Giulio Casale, Tolo Marton, Mario Brunello, Mirko Artuso, Domenico Santonicola regaleranno al pubblico trevigiano una interpretazione tratta dal proprio repertorio nel campo del teatro, della danza moderna, della musica, dell’affabulazione, un pezzo del loro repertorio, del loro cuore e giardino segreto interiore: Orto Invisibile.

Un parola che torna importante visto il movimento di riconquista sociale dell'orto, che media quella del cibo, della terra, della comunità, del tempo. Un progetto che mira a restituire questi elementi proprio a coloro che ne sono più lontani.

Lo scopo è la raccolta di fondi per organizzare alla periferia di Treviso su terreno messo a disposizione dal Comune di Treviso un orto per i senzatetto affidato a Centro della Famiglia e a Comunità Sant’Egidio.
Di "Orti Invisibili" parliamo nell'intervista al coordinatore del Centro della Famiglia, Adriano Bordignon e al referente a Treviso della Comunità Sant’Egidio, Valerio Delfino.

Galleria fotograficaGalleria fotografica