Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/216: LA CINA ╚ VICINA ANCHE SUL GREEN

A Pechino, lo svedese Bjork supera Otaegui


TREVISO - Ed ecco l’Open di questo Paese fino a ieri tanto lontano da noi, e che oggi, in quanto a Golf e non solo, si sta portando in pole position nel mondo.Il Volvo China Open, torneo dell’European Tour che si avvale dell’organizzazione dell’Asian Tour, si gioca al Topwin...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/215: ALLA MONTECCHIA VA IN SCENA IL BANCA GENERALI INVITATIONAL

Quarta tappa del circuito sponsorizzato dal gruppo bancario


SELVAZZANO DENTRO (PD) - In un ambiente speciale, la gara di golf 18 buche stableford, contrassegnata dall’esclusività e dal prestigio di “Banca Generali Private”. Era la quarta delle sette tappe del “Trofeo di golf area nord est” sponsorizzato da Banca...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/214: IL CHALLENGE AIGG RITORNA IN VENETO

Giornalisti golfisti impegnati a Frassanelle e al Colli Berici


PADOVA/VICENZA - Il Challenge dei Giornalisti Golfisti d’Italia 2018, dopo le giornate romane è arrivato in Veneto, nel padovano e nel vicentino. Abbiamo giocato in due particolarissimi Campi, ambientati in luoghi molto interessanti. Nella prima giornata abbiamo goduto della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Il credito cooperativo alla vigilia della scelta tra i due poli nazionali

"RIFORMA BCC OPPORTUNIT└ STORICA, CON ICCREA MAGGIORE SOLIDIT└"

Intervista a Gianni Barison, direttore generale di Banca Patavina


PIOVE DI SACCO  - L'intero sistema bancario nazionale sta attraversando una delicata fase di trasformazione e anche il mondo del credito cooperativo si appresta a vivere una significativa riforma: le 317 bcc italiane (ma il numero potrebbe variare per diverse fusioni in cantiere), in particolare, dovranno aderire ad un gruppo bancario nazionale. Ad oggi si sono costituiti due poli poli principali  Iccrea Banca, con sede a Roma, che già svolgeva le funzioni di banca di secondo livello per molte coop di credito, e Cassa centrale banca, con base a Trento. Un tema che, naturalmente, tocca anche le bcc del Nordest.
Questo processo di aggregazione è volto a garantire requisiti patrimoniali più solidi alle diverse realtà aderenti e a sfruttare economie di scala in alcuni servizi, come ad esempio la gestione del sistema informatico. Ma le bcc manterranno l'autonomia e il radicamento territoriale, da sempre loro punto di forza? Cambierà qualcosa, in concreto, per i loro soci e clienti? Facciamo il punto della situazione con Gianni Barison, direttore generale di Banca Patavina, istituto nato alla fine dello scorso anno dalla fusione tra Bcc di Piove di Sacco e Bcc di Sant'Elena di Este, che ha scelto l'adesione al gruppo Iccrea.