Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e università coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Il credito cooperativo alla vigilia della scelta tra i due poli nazionali

"RIFORMA BCC OPPORTUNITÀ STORICA, CON ICCREA MAGGIORE SOLIDITÀ"

Intervista a Gianni Barison, direttore generale di Banca Patavina


PIOVE DI SACCO  - L'intero sistema bancario nazionale sta attraversando una delicata fase di trasformazione e anche il mondo del credito cooperativo si appresta a vivere una significativa riforma: le 317 bcc italiane (ma il numero potrebbe variare per diverse fusioni in cantiere), in particolare, dovranno aderire ad un gruppo bancario nazionale. Ad oggi si sono costituiti due poli poli principali  Iccrea Banca, con sede a Roma, che già svolgeva le funzioni di banca di secondo livello per molte coop di credito, e Cassa centrale banca, con base a Trento. Un tema che, naturalmente, tocca anche le bcc del Nordest.
Questo processo di aggregazione è volto a garantire requisiti patrimoniali più solidi alle diverse realtà aderenti e a sfruttare economie di scala in alcuni servizi, come ad esempio la gestione del sistema informatico. Ma le bcc manterranno l'autonomia e il radicamento territoriale, da sempre loro punto di forza? Cambierà qualcosa, in concreto, per i loro soci e clienti? Facciamo il punto della situazione con Gianni Barison, direttore generale di Banca Patavina, istituto nato alla fine dello scorso anno dalla fusione tra Bcc di Piove di Sacco e Bcc di Sant'Elena di Este, che ha scelto l'adesione al gruppo Iccrea.