Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il rapporto annuale di Intesa Sanpaolo: al 2° posto l'occhialeria bellunese

AL PROSECCO CONEGLIANO VALDOBBIADENE L'OSCAR DEI DISTRETTI

L'area della Docg al top per performance di crescita


CONEGLIANO - Il distretto industriale del Prosecco di Conegliano-Valdobbiadene vince l'oscar per la miglior performance di crescita e redditività. È quanto emerge del rapporto annuale sull'evoluzione economica e finanziaria delle imprese distrettuali realizzato dalla direzione studi e ricerche di Intesa Sanpaolo. La classifica vede i 15 migliori distretti industriali. Tutte le filiere produttive e le macro-aree italiane sono rappresentate, con una prevalenza di distretti dell'agroalimentare (6) e della meccanica (4) da un lato e di distretti del Nord-Est (8) e del Nord-Ovest (3) dall'altro. Al secondo posto il distretto dell'occhialeria di Belluno, al terzo i salumi di Parma. Seguono: Vini dei colli fiorentini e senesi, Mozzarella di bufala campana, legno e arredamento dell'Alto Adige, conserve di Nocera, dolci e pasta veronesi, meccanica strumentale di Bergamo, gomma del Sebino bergamasco, materie plastiche  Treviso, Vincenza, Padova, macchine concia della pelle di Vigevano, marmo di Carrara, meccanica strumentale di Vicenza e Termomeccanica scaligera.

ZAIA: "E' L'INTERO TESSUTO PRODUTTIVO A VINCERE"

"Il distretto del Prosecco non solo si merita l’Oscar della crescita, ma è diventato ormai simbolo del primato veneto nel coniugare tradizione, ingegno e innovazione, fedeltà al territorio e dimensione internazionale”. Anche il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, commenta con soddisfazione la classifica elaborata da Intesa Sanpaolo, che vede ai primi posti numerosi distretti veneti, a partire dal quello del Conegliano Valdobbiadene.
“E’ lo stesso mix che ha fatto crescere ai massimi livelli il contiguo distretto dell’occhialeria e gli altri distretti veneti, diventati il simbolo della ripresa della ‘locomotiva’ del Nordest - ribadisce Zaia -. Se Prosecco, occhiali, dolci, termomeccanica e industria della plastica sono le ‘lepri’ dell’economia del Veneto nonchè dell’intero Paese – conclude il governatore – il merito sta nell’intelligenza dei nostri imprenditori, ma anche nel forte e riuscito connubio tra imprese, formazione e politiche attive di sostegno alle reti produttive, all’internazionalizzazione, alla ricerca e all’innovazione”.