Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il rapporto annuale di Intesa Sanpaolo: al 2° posto l'occhialeria bellunese

AL PROSECCO CONEGLIANO VALDOBBIADENE L'OSCAR DEI DISTRETTI

L'area della Docg al top per performance di crescita


CONEGLIANO - Il distretto industriale del Prosecco di Conegliano-Valdobbiadene vince l'oscar per la miglior performance di crescita e redditività. È quanto emerge del rapporto annuale sull'evoluzione economica e finanziaria delle imprese distrettuali realizzato dalla direzione studi e ricerche di Intesa Sanpaolo. La classifica vede i 15 migliori distretti industriali. Tutte le filiere produttive e le macro-aree italiane sono rappresentate, con una prevalenza di distretti dell'agroalimentare (6) e della meccanica (4) da un lato e di distretti del Nord-Est (8) e del Nord-Ovest (3) dall'altro. Al secondo posto il distretto dell'occhialeria di Belluno, al terzo i salumi di Parma. Seguono: Vini dei colli fiorentini e senesi, Mozzarella di bufala campana, legno e arredamento dell'Alto Adige, conserve di Nocera, dolci e pasta veronesi, meccanica strumentale di Bergamo, gomma del Sebino bergamasco, materie plastiche  Treviso, Vincenza, Padova, macchine concia della pelle di Vigevano, marmo di Carrara, meccanica strumentale di Vicenza e Termomeccanica scaligera.

ZAIA: "E' L'INTERO TESSUTO PRODUTTIVO A VINCERE"

"Il distretto del Prosecco non solo si merita l’Oscar della crescita, ma è diventato ormai simbolo del primato veneto nel coniugare tradizione, ingegno e innovazione, fedeltà al territorio e dimensione internazionale”. Anche il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, commenta con soddisfazione la classifica elaborata da Intesa Sanpaolo, che vede ai primi posti numerosi distretti veneti, a partire dal quello del Conegliano Valdobbiadene.
“E’ lo stesso mix che ha fatto crescere ai massimi livelli il contiguo distretto dell’occhialeria e gli altri distretti veneti, diventati il simbolo della ripresa della ‘locomotiva’ del Nordest - ribadisce Zaia -. Se Prosecco, occhiali, dolci, termomeccanica e industria della plastica sono le ‘lepri’ dell’economia del Veneto nonchè dell’intero Paese – conclude il governatore – il merito sta nell’intelligenza dei nostri imprenditori, ma anche nel forte e riuscito connubio tra imprese, formazione e politiche attive di sostegno alle reti produttive, all’internazionalizzazione, alla ricerca e all’innovazione”.