Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitÓ coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il 22 marzo presentata una nuova opera dello scultore acquisita dal museo

ARTURO MARTINI E GINO ROSSI, L'ARTE DI ESSERE CONTRO

Incontri e letture al Bailo per i 70 anni dalla morte dei due artisti


TREVISO - Nel 1947 Treviso  pianse la morte di due tra i suoi più illustri concittadini e grandi artisti del loro tempo, Arturo Martini e Gino Rossi, scomparsi  rispettivamente il 22 marzo e il 16 dicembre.
Alterne fortune caratterizzarono la loro storia artistica – Martini godette dell’affermazione in vita, Rossi morì in solitudine e segnato dalla follia all’ospedale psichiatrico di Sant’Artemio – ma oggi  il genio creativo e la carica innovatrice delle loro opere sono riconosciuti a pieno titolo.
L’amministrazione comunale celebra il settantesimo della morte di Martini e Rossi onorandone la memoria con un articolato  programma di iniziative che avranno luogo negli spazi del Museo Luigi Bailo e dureranno tutto l’anno.
Incontri di approfondimento, presentazioni di libri, letture al pubblico restituiranno le atmosfere di quel felice e irripetibile periodo che vide Treviso inserirsi nel panorama culturale europeo della prima metà del secolo, con protagonisti indiscussi come Martini, Rossi, ma anche Giovanni Comisso.
La rassegna è organizzata in collaborazione con l’Associazione Amici dei Musei e dei Monumenti di Treviso e l’Associazione  Premio letterario Giovanni Comisso.
L’evento di apertura è particolarmente significativo per il Museo civico: mercoledì 22 marzo (anniversario della scomparsa dell’artista) verrà infatti presentata alla cittadinanza la scultura inedita di Arturo Martini, Ritratto d’uomo, appena entrata ad arricchire la raccolta di opere martiniane esposte al Bailo, asse portante del percorso museografico della nuova struttura.
L’opera costituisce una rara testimonianza del periodo espressionista dell’autore, avviato al ritorno dall’esperienza a Monaco di Baviera (1909): dal punto di vista stilistico e cronologico si apparenta strettamente con un’altra scultura di proprietà civica, L’Ubriaco, accanto al quale troverà collocazione naturale e adeguata valorizzazione all'interno del percorso dedicato alla fase giovanile dell'artista. Rimasta per oltre un secolo ignorata all’interno di una casa trevigiana è stata sapientemente restaurata da Pino Dinetto (Nuova Alleanza Cooperativa) con il determinante contributo dell’Associazione Amici dei Musei e dei Monumenti. Ad illustrare al pubblico l’importanza di questa nuova acquisizione, lo storico dell’arte Nico Stringa.
Significativo anche il secondo appuntamento, venerdì 24 marzo. Verrà presentato il volume di Giovanni Comisso, I due compagni (Santi Quaranta editore), esaurito da tempo in libreria e molto opportunamente riedito dall’Associazione Premio letterario Giovanni Comisso: un’opera che contribuisce in modo decisivo alla conoscenza dei nostri due artisti.



IL CALENDARIO COMPLETO DEGLI APPUNTAMENTI (tutti al Bailo)


Mercoledì 22 marzo ore 18

Presentazione della scultura inedita di Arturo Martini, Ritratto d’uomo
relatore Nico Stringa

 

Venerdì 24 marzo ore 18

Presentazione del volume di Giovanni Comisso "I due compagni"

a cura di Isabella Panfido, legge Luca Zanetti           

 

Venerdì 21 aprile ore 18

Gino Rossi e Arturo Martini tra il Veneto e la Francia, 1910-1915

relatore Eugenio Manzato

 

Giovedì 18 maggio ore 18

Gino Rossi: nuove opere al Museo Bailo

relatore Eugenio Manzato

 

Giovedì 15 giugno ore 19

“I primi passi di Martini”: letture da Giovanni Comisso,

a cura di Isabella Panfido, legge Luca Zanetti

 

Venerdì 6 ottobre ore 19

Gino Rossi e Arturo Martini: letture da Giovanni Comisso

a cura di Isabella Panfido, legge Luca Zanetti

 

Venerdì 20 ottobre ore 18

Presentazione del volume di Gino Rossi, Lettere e scritti dispersi (Canova editore)

a cura di Nico Stringa

 

Venerdì 10 novembre ore 18

Gino Rossi: l’ultima stagione europea, 1919-1922

relatore Alessandro Del Puppo