Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/177: I GIORNALISTI GOLFISTI SONO SALITI IN MONTAGNA

Ad Asiago, Petersberg e St. Vigil l'"Alps tour" dell'Aigg


TREVISO - Per il secondo anno consecutivo, con l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti ci siamo concessi un trio di gare di montagna su mete belle e impegnative, in Veneto e in Alto Adige: il Golf Asiago nell’altipiano dei Sette Comuni, il Petersberg a Monte San Pietro - Nova...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/176: IN PORTOGALLO IL CAMPIONATO EUROPEO DI GOLF PARALIMPICO

Tra i protagonisti azzurri anche Pietro Andrini di Ca' della Nave


QUINTA DO LAGO - È talvolta impressionante pensare a dove può arrivare l’essere umano con la propria volontà. Persone portatrici di gravissimi handicap, come la cecità, che riescono a praticare determinate discipline sportive, financo lo sci. In questo caso...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/175: PARLA INGLESE L'OPEN DE FRANCE

Tommy Fleetwood vince l'evento Rolex Series di Parigi


PARIGI - È partito il giorno 29 giugno a Guyancourt, al golf National nei pressi di Parigi, il maggior incontro della stagione golfistica 2017, l’evento Rolex Series del Tour europeo “Race to Dubai”, l’HNA Open de France. È una tappa importante del circuito...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ha ammesso di essere venuta altre volte a farsi selfie sulla ferrovia

RAGAZZA SORPRESA SUI BINARI ALLO SCALO MOTTA

17enne bloccata dalla Polfer: "Qui si sta tranquilli"


TREVISO - L'ha notata il macchinista di un treno di passaggio nella tarda mattinata di lunedì e ha dato l'allarme. Gli agenti della Polizia ferroviaria, subito intervenuti dopo la segnalazione del ferroviere, hanno trovato una ragazza di 17 anni pericolosamente vicina ai binari della linea Treviso- Spresiano, all'altezza dello Scalo Motta. Alla richiesta di cosa facesse lì, l'adolescente ha risposto che le piaceva il posto, dove si poteva stare tranquilli. Ed ha ammesso che era già stata altre volte in quel punto per scattarsi selfie e foto sui binari, pratica ovviamente molto rischiosa e purtroppo diffusa tra i giovanissimi.
La 17enne è stata denunciata per essersi introdotta senza autorizzazione in un'area delle Fs ed, essendo minorenne, è stata poi affidata alla madre.
I poliziotti hanno ancora ribadito l'importanza di evitare comportamenti che possano mettere in pericolo la propria vita e quella altrui, seguendo anche alcune semplici norme di sicurezza, come non oltrepassare mai la linea gialla, servirsi dei sottopassi per recarsi da un binario all’altro, non attraversare i passaggi a livello quando le sbarre sono abbassate e non tenere costantemente sulle orecchie le cuffie per ascoltare la musica.
La Polfer, a livello nazionale, già da alcuni anni, si sta adoperando a veicolare il messaggio della sicurezza nell’ambiente ferroviario tra i giovani grazie al progetto “Train to be cool” (dove “train” è usato nella doppia accezione di “treno” e di “allenarsi”, “formarsi”, “educarsi” per essere “cool”), in collaborazione con il ministero dell'Università ed il supporto scientifico della facoltà di Medicina e Psicologia dell’università La Sapienza di Roma. Diversi gli incontri programmati sul tema con gli studenti delle scuole.