Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/277: A PADOVA IL GOLF GIOVANILE INTERNAZIONALE

L'U.S. Kids Venice Open ospitato tra Galzignano, Montecchia e Frassenelle


PADOVA - È ancora una volta a Padova l’International U.S. Kids Venice Open, affollata da centinaia di atleti, provenienti da ogni parte del mondo. L’U.S. Kids è istituzione americana con 27 circoli affiliati in Italia, che ha il fine di aprire il Golf ai più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/276: LA CALMA DI PATRICK REED È VINCENTE AL NORTHERN TRUST

Lo statunitense bissa il successo del 2016 nel primo torneo della FedEx Cup


NEW JERSEY (USA) - È questa la prima delle tre gare valide per la FedEx Cup, inserita nel corso della stagione PGA Tour: tre tornei a eliminazione, giocati nel mese di agosto, che portano all’assegnazione di una grossa somma di denaro: 15 milioni di dollari del Jackpot al vincitore di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/275: LA FAVOLA DI "CENERENTOLA" SHIBUNO DIVENTA REALTÀ

La giapponese regina del British Open femminile


LITTE BRICKHILL (GBR) - È tempo di dare visibilità al Golf femminile, a “quell’altra metà del cielo”, che rende più brioso il Campo da Golf. L’organizzatore del torneo, il Royal & Ancient Golf Club di St. Andrews, la massima autorità...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ha ammesso di essere venuta altre volte a farsi selfie sulla ferrovia

RAGAZZA SORPRESA SUI BINARI ALLO SCALO MOTTA

17enne bloccata dalla Polfer: "Qui si sta tranquilli"


TREVISO - L'ha notata il macchinista di un treno di passaggio nella tarda mattinata di lunedì e ha dato l'allarme. Gli agenti della Polizia ferroviaria, subito intervenuti dopo la segnalazione del ferroviere, hanno trovato una ragazza di 17 anni pericolosamente vicina ai binari della linea Treviso- Spresiano, all'altezza dello Scalo Motta. Alla richiesta di cosa facesse lì, l'adolescente ha risposto che le piaceva il posto, dove si poteva stare tranquilli. Ed ha ammesso che era già stata altre volte in quel punto per scattarsi selfie e foto sui binari, pratica ovviamente molto rischiosa e purtroppo diffusa tra i giovanissimi.
La 17enne è stata denunciata per essersi introdotta senza autorizzazione in un'area delle Fs ed, essendo minorenne, è stata poi affidata alla madre.
I poliziotti hanno ancora ribadito l'importanza di evitare comportamenti che possano mettere in pericolo la propria vita e quella altrui, seguendo anche alcune semplici norme di sicurezza, come non oltrepassare mai la linea gialla, servirsi dei sottopassi per recarsi da un binario all’altro, non attraversare i passaggi a livello quando le sbarre sono abbassate e non tenere costantemente sulle orecchie le cuffie per ascoltare la musica.
La Polfer, a livello nazionale, già da alcuni anni, si sta adoperando a veicolare il messaggio della sicurezza nell’ambiente ferroviario tra i giovani grazie al progetto “Train to be cool” (dove “train” è usato nella doppia accezione di “treno” e di “allenarsi”, “formarsi”, “educarsi” per essere “cool”), in collaborazione con il ministero dell'Università ed il supporto scientifico della facoltà di Medicina e Psicologia dell’università La Sapienza di Roma. Diversi gli incontri programmati sul tema con gli studenti delle scuole.