Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitÓ coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ha ammesso di essere venuta altre volte a farsi selfie sulla ferrovia

RAGAZZA SORPRESA SUI BINARI ALLO SCALO MOTTA

17enne bloccata dalla Polfer: "Qui si sta tranquilli"


TREVISO - L'ha notata il macchinista di un treno di passaggio nella tarda mattinata di lunedì e ha dato l'allarme. Gli agenti della Polizia ferroviaria, subito intervenuti dopo la segnalazione del ferroviere, hanno trovato una ragazza di 17 anni pericolosamente vicina ai binari della linea Treviso- Spresiano, all'altezza dello Scalo Motta. Alla richiesta di cosa facesse lì, l'adolescente ha risposto che le piaceva il posto, dove si poteva stare tranquilli. Ed ha ammesso che era già stata altre volte in quel punto per scattarsi selfie e foto sui binari, pratica ovviamente molto rischiosa e purtroppo diffusa tra i giovanissimi.
La 17enne è stata denunciata per essersi introdotta senza autorizzazione in un'area delle Fs ed, essendo minorenne, è stata poi affidata alla madre.
I poliziotti hanno ancora ribadito l'importanza di evitare comportamenti che possano mettere in pericolo la propria vita e quella altrui, seguendo anche alcune semplici norme di sicurezza, come non oltrepassare mai la linea gialla, servirsi dei sottopassi per recarsi da un binario all’altro, non attraversare i passaggi a livello quando le sbarre sono abbassate e non tenere costantemente sulle orecchie le cuffie per ascoltare la musica.
La Polfer, a livello nazionale, già da alcuni anni, si sta adoperando a veicolare il messaggio della sicurezza nell’ambiente ferroviario tra i giovani grazie al progetto “Train to be cool” (dove “train” è usato nella doppia accezione di “treno” e di “allenarsi”, “formarsi”, “educarsi” per essere “cool”), in collaborazione con il ministero dell'Università ed il supporto scientifico della facoltà di Medicina e Psicologia dell’università La Sapienza di Roma. Diversi gli incontri programmati sul tema con gli studenti delle scuole.