Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/165: TWENTY DOUBLE CUP, LA RYDER VENETA

Tra sport e goliardia, i "Rossi" si aggiudicano la seconda edizione della gara


VENEZIA - Una competizione speciale, festosa, trascinante! Due gruppi di amici, abituati a sfottersi goliardicamente quando giocano a Golf, dopo una partita a Jesolo lo scorso anno, hanno avuto l’idea di provar a cimentarsi in gara a squadre, al fine che le rispettive derisioni trovassero...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/164: THE MASTERS , SERGIO GARCIA È IL MIGLIORE DEI "MAESTRI"

Nel prestigioso major di Augusta, primo trionfo dello spagnolo


AUGUSTA (USA) - Siamo al primo dei quattro tornei stagionali di maggior spicco nella stagione golfistica maschile: i 4 Majors. Il Masters è torneo dal fascino antico, il più rilevante; dal 6 al 9 aprile se ne gioca l’edizione 81, sulle consuete 72 buche. È infatti l'unico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/163: IL CHALLENGE AIGG DIAVOLINA 2017 PRENDE IL VIA DAL MARCO SIMONE

L'ospitalità di Laura Biagiotti e della figlia Lavinia per l'esordio del circuito dei giornalisti golfisti


ROMA - Come ogni anno, ha tappe importanti il challenge AIGG Diavolina. Questa laziale ne è il debutto, nella consueta due giorni romana, sicuramente considerevole. Oggi siamo al “Marco Simone” a Roma, proseguirà domani al “Terre dei Consoli” nel viterbese, per successivamente far tappa al “Bologna” e a “Le Fonti” in Emilia Romagna, a “Punta Ala” e “Terme di Saturnia” in Toscana, a “Cà della Nave” e “Montecchia” in Veneto, al “Colline del Gavi” e “Villa Carolina” in Piemonte, e a “Bergamo” e “Villa d’Este” in Lombardia. Oltre a questo giro d’Italia, c’è l’Alpen Cup in tre tappe nei GC di Asiago,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il laboratorio di Confartigianato e Unindustria ha ospitato la prima italiana

GOOGLE CLOUD NEXT A FABLAB TREVISO

Tecnologia, il business del futuro è sulla nuvola


TREVISO - Sempre più la nuvola, il cloud computing sta prendendo piede, sia tra gli utenti che, soprattutto, nelle aziende. E non si tratta solo di archiviare in remoto foto e documenti. Il cloud sta cambiando il modo in cui le aziende progettano e costruiscono le loro informazioni e usano i loro i dati: muta il modo in cui lavorano con i loro clienti e come al loro interno i collaboratori lavorano assieme.

Questo uno dei temi al centro dell’incontro che si è svolto i primi giorni di marzo a San Francisco al Google Cloud Next, l’evento del gigante di Mountain View per illustrare in oltre 200 sessioni le ultime tendenze del futuro: a partire dal Cloud, passando per Smart Data, Virtual Machine, Machine Learning e molto altro ancora.

La prima tappa italiana delle tre organizzate da Noovle – principale Premier Partner italiano di Google Cloud è stata al FabLab di Treviso, centro per la manifattura e la cultura digitale promosso da Confartigianato e Unindustria.

 

Nell’epoca dell’Internet of Things, l’internet delle cose in cui anche il nostro vivere quotidiano è permeato dal digitale, il lavoro nel mondo virtuale sta diventando più potente, in particolare se si riesce a trarre un vantaggio competitivo dal Machine Learning e dall’intelligenza artificiale.

 

Come nell’evento di San Francisco, ampio spazio è stato dato alle aziende del territorio veneto protagoniste di questo vero e proprio cambiamento culturale nel modo di fare impresa. Realtà diverse tra loro che grazie al cloud hanno esplorato nuovi modi di immaginare, imparare, costruire, nel nome di innovazione , efficienza e connettività.


Secondo le previsioni, nel 2020 lo sviluppo dell'Internet of Things porterà a venti miliardi di dispositivi connessi con una mole di dati generati che aumenterà in maniera esponenziale e gli Analytics diventeranno determinanti nei processi decisionali delle organizzazioni.


Galleria fotograficaGalleria fotografica