Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/264: PIERO TARUFFI, L'"UOMO FRECCIA"

Un evento alla Montecchia celebra l'ingegnere- pilota


PADOVA - Atleti, piloti, e Vip al Golf della Montecchia, sabato 25 maggio, a celebrare Piero Taruffi, la “Volpe argentata”. L’evento, nella sua terza edizione, intende essere una giornata di celebrazione dell’indimenticabile pilota. Ci sarà il concorso di eleganza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Al centro dell'inchiesta della Digos 18 persone

ANCHE LA MARCA COINVOLTA NELL'INDAGINE SUI FORCONI

L'accusa è aver redatto l'Ordine di Cattura Popolare


TREVISO - Movimento dei Forconi, perquisizioni della Digos anche nella Marca
„C'è anche la Marca 
C'è anche la Marca nelle province interessate dalla serie di perquisizioni domiciliari in tutta Italia nei confronti di leader ed esponenti del movimento I Forconi. L'indagine è partita dalla Digos di Latina. Sono interessate 18 persone, appartenenti o vicine al movimento, che avrebbero voluto attuare imprese criminose finalizzate, in particolare, a dare esecuzione al cosiddetto Ordine di Cattura Popolare, documento redatto da alcuni tra gli indagati e dal contenuto definito "fortemente istigatorio", con il quale si incitano i cittadini ad “arrestare” tutti i parlamentari della Repubblica, gli esponenti del Governo e persino il Presidente della Repubblica. Nel corso dell’indagine è emerso che gli indagati avrebbero depositato in alcuni Uffici di Polizia il suddetto Ordine di Cattura Popolare, nonchè postato sui social network proclami di rivolta sociale e partecipato a iniziative di piazza connotate da illegalità tra cui il citato tentativo di “arresto”.