Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un uomo di 60 anni è stato arrestato nel Trentino

VIOLENZA SESSUALE SU MINORE: IN MANETTE PENSIONATO TREVIGIANO

Avrebbe ripetutamente abusato di una 15enne


TRENTO - Arrestato dalla polizia postale di Trento un pensionato di 60 anni residente a Treviso: l'accusa è violenza sessuale nei confronti di una minorenne trentina con problemi psichici. L'uomo, in vacanza a Levico nel Trentino, lo scorso settembre avrebbe avvicinato una 15enne con una scusa per poi paleggiarla e baciarla. Lì è iniziata tutta una serie di messaggi e telefonate, sfociati dopo un paio di settimane in un altro incontro, con atti sessuali più espliciti in auto. La madre della ragazza aveva però notato che la figlia si comportava in maniera strana, scoprendo la storia dal telefonino della figlia e denunciando l'uomo alla polizia. Ciò nonostante, il trevigiano ha cercato di nuovo di contattare la ragazzina, ma invano. A quel punto è scattato l'arresto.