Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/217: IL GOLF FINALMENTE VA IN TELEVISIONE

Sul campo di Ca' della Nave registrata la trasmissione di Bucarelli e Lanza


MARTELLAGO - È ben noto il disappunto del golfista che non è abbonato Sky, per non aver l’opportunità di vedere in chiaro le partite di golf nei programmi nazionali, seppur costretto a pagare il canone Rai. Non saprei a cosa ascrivere questo svantaggio sulla testa degli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un uomo di 60 anni è stato arrestato nel Trentino

VIOLENZA SESSUALE SU MINORE: IN MANETTE PENSIONATO TREVIGIANO

Avrebbe ripetutamente abusato di una 15enne


TRENTO - Arrestato dalla polizia postale di Trento un pensionato di 60 anni residente a Treviso: l'accusa è violenza sessuale nei confronti di una minorenne trentina con problemi psichici. L'uomo, in vacanza a Levico nel Trentino, lo scorso settembre avrebbe avvicinato una 15enne con una scusa per poi paleggiarla e baciarla. Lì è iniziata tutta una serie di messaggi e telefonate, sfociati dopo un paio di settimane in un altro incontro, con atti sessuali più espliciti in auto. La madre della ragazza aveva però notato che la figlia si comportava in maniera strana, scoprendo la storia dal telefonino della figlia e denunciando l'uomo alla polizia. Ciò nonostante, il trevigiano ha cercato di nuovo di contattare la ragazzina, ma invano. A quel punto è scattato l'arresto.